Verona Antiquaria, domani l’appuntamento di febbraio

Torna questa domenica, 7 febbraio, nel quartiere di San Zeno l’appuntamento con Verona Antiquaria, il mercato dell'antiquariato, del collezionismo, del modernariato e del vintage di Verona.

Torna questa domenica, 7 febbraio, nel quartiere di San Zeno l’appuntamento con Verona Antiquaria, il mercato dell’antiquariato, del collezionismo, del modernariato e del vintage di Verona. 

«In un momento così particolare come quello che stiamo vivendo – dichiara l’Assessore Nicolò Zavarise – come amministrazione vogliamo dare un messaggio positivo alla città mantenendo vivo, nel rispetto delle condizioni legislative e normative, quello che è un appuntamento tradizionale del quartiere San Zeno e di tutta la città. Crediamo, inoltre, che sia importante dare un forte segnale di ripresa sia al settore degli eventi sia a tutte le attività imprenditoriali e commerciali che sono state, e continuano a essere, messe alla prova dall’attuale situazione».

All’insegna di questo spirito e in occasione del mese di San Valentino, nella città di Giulietta e Romeo, Verona Antiquaria dedica questa sua seconda edizione del 2021 al tema dell’amore: amore per la città, per le tradizioni e per gli oggetti antichi, vintage e retrò. Proprio in questo mese così speciale e in un periodo in cui è davvero importante trasmettere messaggi d’amore, sui canali social di Verona Antiquaria è stata lanciata l’iniziativa “Un amore da collezione” con cui si vuole parlare d’amore attraverso gli oggetti d’antiquariato.

LEGGI ANCHE Visita guidata alla Corte degli Scaligeri

Con questa iniziativa tutto il pubblico e gli appassionati sono invitati a condividere sui canali social (citando o taggando  Verona Antiquaria) la foto di un oggetto del proprio passato a cui è legata una storia d’amore da raccontare. Non mancheranno inoltre, tra i banchi di Verona Antiquaria, tante idee regalo per un San Valentino romantico e dal sapore retrò: libri, monili, stampe, orologi, borse, accessori, abiti, ma anche mobili, complementi d’arredo, giocattoli, luci, opere d’arte.

Come in tutte le precedenti edizioni che si sono svolte dopo lo stop imposto dal primo lockdown, la manifestazione si svolgerà in sicurezza e nel rispetto delle normative, a tutela di espositori e avventori. Gli accessi saranno controllati al fine di evitare assembramenti e verranno monitorati da addetti alla sicurezza in corrispondenza dei varchi di ingresso all’area mercatale. I varchi di entrata e uscita saranno separati per garantire un maggior distanziamento degli avventori. Sarà inoltre obbligatorio per tutti indossare sempre la mascherina e prestare attenzione all’igiene delle mani.