Verona, a San Zeno nasce la prima Cittadella del Gioco

Al Giardino d’estate, in viale Colombo, sono arrivate le postazioni per sfidarsi a dama e scacchi, tavolini che sono stati posizionati all’esterno dell’area ma che, in caso di maltempo, troveranno riparo in una struttura coperta.

Cittadella del Gioco Verona
Le nuove postazioni alla Cittadella dei giochi

Annunciata qualche mese fa dall’assessore al Decentramento e ai Giardini Federico Benini, ora la Cittadella del Gioco aspetta solo di essere vissuta da cittadini e appassionati alle discipline da tavolo. Da lunedì 20 marzo, terminato l’allestimento del Villaggio del Carnevale, l’area sarà infatti aperta il pomeriggio dalle 14.30 alle 18.30 per essere fruibile anche dai bambini e dai ragazzi nel loro tempo libero. A breve sarà posizionato a terra una sorta di tappeto dei giochi, per rendere lo spazio ancora più attrattivo.

«Siamo davvero soddisfatti: dopo molti anni l’area è stata tolta al degrado ed è finalmente vissuta dai veronesi e non solo – ha dichiarato l’assessore Benini, che per primo ha sperimentato le nuove postazioni di gioco -. Stiamo valutando diverse ipotesi, la gestione dell’area è in carico al Bacanal del Gnoco attraverso un Patto di Sussidiarietà, ma ben vengano associazioni e realtà che vogliono dare il proprio contributo per arricchire con proposte e progetti l’attività della Cittadella».

LEGGI LE ULTIME NEWS

Riferimento non casuale, quello dell’assessore Benini, visto che a fornire pedine e scacchi ai giocatori questa mattina sono stati il Circolo Bettinelli 1911, il più antico di Verona per gli scacchi, e il Circolo Damistico Veronese, la cui attività è diffusa su tutto il territorio provinciale. A rappresentarli c’erano i rispettivi presidenti, Pietro Gallo e Emanuele Danese, che si sono detti disponibili ad organizzare tornei per adulti e bambini e mettere a disposizione la propria esperienza per chi ha meno confidenza con il gioco.

«Crediamo che il recupero e la rigenerazione di aree e spazi passi attraverso il loro utilizzo e la loro fruizione, un metodo che proporremo anche per altre piazze e aree cittadine della Circoscrizione 1^», ha detto il presidente Lorenzo Dalai.

«Stiamo valutando insieme al Comune come rendere l’area più fruibile, sempre nella logica della gratuità», ha aggiunto il presidente del Bacanal del Gnoco Valerio Corradi.

Dove si trova la Cittadella del Gioco

Lo spazio in questione è il Giardino d’estate, all’angolo tra viale Cristoforo Colombo e via Vittime Civili di Guerra, una superficie di quasi quattromila metri quadrati a ridosso del Parco delle Mura, a due passi dal quartiere di San Zeno così come da Borgo Milano, dal Saval e dai quartieri Navigatori e Catena. La manutenzione dell’area è affidata al Comitato Bacanal del Gnoco, con sede a pochi metri dall’ingresso del giardino, che con il Comune ha siglato un Patto di Sussidiarietà per la gestione dello spazio. Terminato il Villaggio del Carnevale, la cittadella del gioco entrerà nel vivo delle attività.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM