Venezia, il “Naufrago bambino” è di Banksy

È finalmente arrivata la conferma della paternità dell’artista di strada Banksy anche per il “Naufrago bambino”, il graffito comparso a metà maggio su un muro a filo d’acqua nel canale di Ca’ Foscari a Venezia.

Il dipinto è stato pubblicato oggi sul profilo Instagram ufficiale di Banksy, che vale come “rivendicazione” della sua paternità. Un bambino vi è ritratto in chiaroscuro nero e grigio, in piedi, mentre regge una sorta di torcia che emette una nuvola di fumo rosso cangiante. Sempre sul proprio profilo Instagram, l’altro ieri Banksy aveva pubblicato un filmato di un’altra sua incursione veneziana, con l’installazione mobile “Venice in oil, un quadro scomposto raffigurante una grande nave da crociera allestito in diversi punti del centro storico lagunare, da cui però alla fine era stato allontanato per mancanza di permessi. (Ansa)