Veneto, arrivate oggi 45.630 dosi. Zaia: «Incidenza positivi al 5,70%»

Nuovo approvvigionamento di vaccini Pfizer giunto stamane all'aeroporto di Venezia. Il presidente Luca Zaia, in conferenza, ha annunciato un calo del numero di positivi.

Nuova fornitura di vaccini Pfizer per la Regione Veneto. Questa mattina sono arrivate, via aerea, 45.630 dosi per la lotta al Covid. Il carico è stato accolto all’aeroporto ‘Marco Polo’ di Venezia e le fiale sono state portate alle Ulss di riferimento con i furgoni della Dhl.

Gli ospedali a loro volta distribuiranno in altre sedi le quote spettanti. Ogni singolo ospedale provvederà alla somministrazione che, considerata la tempistica, dovrebbe cominciare domani per proseguire il 2 di gennaio. Precedenza, secondo il protocollo, al personale sanitario più esposto al rischio virus negli ospedali e, a seguire, alle Rsa. 

Nel frattempo il Presidente della Regione Veneto, oggi in conferenza stampa, ha annunciato una diminuzione dei positivi: «Stiamo osservando da più di qualche giorno una diminuzione dell’incidenza dei positivi che ad oggi è del 5,70%. ha detto Zaia – Dando i dati dell’ultimo bilancio: tamponi rapidi 34.569, totale tamponi molecolari 17.849, totale generale tamponi nelle ultime 24 ore 52.418».

Covid: Zaia, in Veneto pronti per prime 200mila dosi vaccino