Venditori porta a porta sanzionati a Grezzana, il sindaco: «Segnalate»

Due persone sono state fermate mentre proponevano casa per casa mascherine per proteggersi dal Coronavirus e prodotti per la sanificazione, nonostante i divieti. Le raccomandazioni del sindaco di Grezzana Arturo Alberti.

arturo alberti cavaliere
Arturo Alberti, sindaco di Grezzana

Due persone sono state fermate mentre proponevano casa per casa mascherine per proteggersi dal Coronavirus e prodotti per la sanificazione, nonostante un’ordinanza comunale disposta già all’inizio dell’emergenza sanitaria vieti, nel territorio, le vendite porta a porta, anche di servizi.

Leggi anche: Grezzana, beccati a vendere mascherine senza autorizzazione

Attività ben distinte dalle consegne a domicilio di merci ordinate a negozianti e ristoratori, tutt’oggi permesse dalle disposizioni governative.

Le forze dell’ordine, così, hanno identificato e sanzionato i due individui, sequestrando gli articoli in loro possesso. «Polizia municipale e carabinieri sollecitano i cittadini a diffidare di chiunque, sebbene mostri dei cartellini identificativi, si presenti agli ingressi delle villette e dei condomini» riporta il sindaco di Grezzana Arturo Alberti.

LEGGI LE ULTIME NEWS

«Si raccomanda di non introdurre nelle proprie abitazioni alcun visitatore, a meno che non sia un familiare o un conoscente, nel rispetto della normativa per il contenimento del Covid-19, poiché potrebbe trattarsi di un truffatore o di un ladro e di segnalare chiunque abbia comportamenti insoliti per strade e piazze alla polizia municipale e ai carabinieri».

Conclude Alberti: «Mai rivelare agli sconosciuti di avere contanti a disposizione nell’abitazione, mai mostrare bollette, mai firmare immediatamente contratti».

LEGGI ANCHE: Verona 2022, Damiano Tommasi scioglie la riserva

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM