Valeggio sul Mincio, in partenza un corso di difesa personale

Il corso partirà il 7 novembre e sarà tenuto dal maestro 3° Dan Krav Maga Luigi Sajetti al Palazzetto dello Sport di Valeggio sul Mincio.

difesa personale krav maga
Foto d'archivio
New call-to-action

Un corso di difesa personale adatto alle donne si svolgerà a Valeggio sul Mincio fra novembre e dicembre su impulso dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Team 13, con il patrocinio dell’assessorato alle Pari opportunità del Comune di Valeggio e in collaborazione con la Fondazione Valeggio Vivi Sport. Un’iniziativa in onore della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne in programma il 25 novembre, che rientra nel progetto “Donna Sicura” promosso dall’amministrazione comunale. Il corso sarà tenuto dal maestro 3° Dan Krav Maga Luigi Sajetti al Palazzetto dello Sport di Valeggio.

LEGGI ANCHE: Ca’ del Bue: il Comune di Verona chiede approfondimenti ad Agsm Aim

Le date in calendario

  • 7 novembre
  • 14 novembre
  • 21 novembre
  • 28 novembre
  • 5 dicembre.

Il Krav Maga

La nascita del Krav Maga nasce nel 1948. Questa disciplina viene adottata per la prima volta dalle Forze armate israeliane come metodo di difesa personale e combattimento corpo a corpo. Un’origine che la rende differente dalle arti marziali classiche.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Come partecipare

Per una migliore organizzazione del corso (gruppi di massimo trenta persone) è possibile inviare la propria adesione via WhatsApp al numero 345 3697560. Nei giorni di svolgimento delle lezioni le persone saranno divise in due gruppi, con partenza l’uno alle 19.15 e l’altro alle 20.15.

«Questa iniziativa è alla portata di tutte le donne, giovani e meno giovani, con qualunque tipo di abilità – fa sapere l’assessora alle Pari opportunità Franca Benini –. Il Krav Maga è una disciplina che permette di imparare soprattutto ad avere maggiore consapevolezza di sé stesse e offre strumenti utili a fronteggiare eventuali situazioni di rischio per la propria incolumità».

Così Alessandro Gardoni: «Avviare azioni volte a prevenire e contrastare episodi di violenza di genere e femminicidi è da sempre un nostro obiettivo e il progetto Donna Sicura va esattamente in questa direzione – sottolinea il sindaco di Valeggio –. Siamo al fianco di tutte le donne della nostra comunità, che devono sapere che qualora avessero bisogno possono contare sul nostro ascolto e il nostro sostegno».

LEGGI ANCHE: Carcere di Verona: aumenta la popolazione e il disagio psichico

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM