Vaccini, c’è chi entra a scuola e chi no

Le scuole sono cominciate ieri ma sono alcune decine i bambini che non si sono presentati in classe, perchè non in regola col calendario vaccinale.

Il primo giorno di scuola non si dimentica, e sarà stato così per i 110 mila bambini della città scaligera che ieri hanno ricominciato l’anno scolastico. Ma per qualcuno il primo giorno non c’è ancora stato; sono infatti a decine i bambini di scuole dell’infanzia e asili nido regolarmente iscritti che sono rimasti a casa, perché non in regola con il calendario vaccinale.

C’era tempo fino all’11 settembre, lunedì, per consegnare tutta la documentazione; fino al 31 ottobre per tutti gli altri gradi di istruzione.

Così 60 di questi bambini, per la maggior parte stranieri, fa sapere Palazzo Barbieri, non si sono presentati in classe.

Probabilmente un ritardo dovuto a problemi tecnici o dimenticanze; in molti sembrano essersi però adeguati all’ultimo minuto, prenotando l’appuntamento all’Asl in modo da far entrare il proprio figlio a scuola.

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK