Vaccini a Verona, ora si fa sul serio

Da domani si parte con la somministrazione dei vaccini Covid a Verona per la popolazione degli ultraottantenni.

Vaccino vaccinazione in veneto vaccini a verona
Vaccinazione. Foto d'archivio.

Vaccini Covid a Verona, da domani si parte con la popolazione

Non che nelle scorse settimane si sia scherzato, ma ora con i vaccini a Verona si fa sul serio. Fino a oggi le vaccinazioni anti Covid-19 hanno interessato soprattutto gli operatori sanitari e gli ospiti delle Rsa. Da domani, come già annunciato negli scorsi giorni, anche nel territorio dell’Ulss 9 Scaligera si comincia con la somministrazione delle prime dosi agli ultraottantenni.

Vaccinazioni anti Covid-19, precisazioni dell’Ulss 9

Il piano di vaccinazione anti Covid-19 dell’Azienda Ulss 9 Scaligera sta procedendo secondo quanto previsto dalle linee guida nazionali e regionali. Da lunedì 15 febbraio inizierà la vaccinazione alla popolazione a partire dai nati nel 1941.

Tutte le persone interessate riceveranno una lettera di invito con indicato luogo, giorno e ora della vaccinazione. Si procederà per l’intera popolazione secondo gli indirizzi del Piano Nazionale Vaccinazioni e in base a questo verranno fornite le dovute indicazioni con la spedizione dei relativi inviti agli interessati. Tutte le informazioni aggiornate saranno pubblicate sul sito dell’Ulss 9.

Le vaccinazioni verranno effettuate nei Centri di Vaccinazione di Popolazione (CVP) allestiti a:

  • Verona, Fiera di Verona, padiglione 10 (ingresso E),
  • San Bonifacio, Palaferroli,
  • Legnago, Ospedale Mater Salutis, ingresso lato Pronto Soccorso,
  • Bussolengo, Bocciofila, Strada di San Vittore 1.

La vaccinazione è gratuita e raccomandata. In occasione della prima vaccinazione verrà programmato l’appuntamento per la seconda iniezione, necessaria a garantire la protezione.

Per eventuali informazioni o domande sull’opportunità di effettuare la vaccinazione si consiglia di consultare preventivamente il proprio medico di medicina generale.

LEGGI L’AGGIORNAMENTO: Ultraottantenni in fila per il vaccino a Verona e provincia

Il servizio sul piano vaccini a Verona (10 febbraio)

Le vaccinazioni in Veneto

Seguono i grafici che illustrano la progressione delle vaccinazioni in Veneto e in provincia di Verona nelle ultime settimane. Il 25 gennaio si contavano 21’266 dosi somministrate nel Veronese, tra Ulss 9 Scaligera e Azione ospedaliera universitaria di Verona, mentre erano 129’092 in totale in Veneto.

Dopo 18 giorni, giovedì 11 febbraio, erano quasi raddoppiate le dosi nel Veronese, 40’185, mentre in Veneto raggiungevano quota 236’694.

Il dato dei vaccinati, con entrambe le dosi, in Veneto è più che triplicato nella settimana fra fine gennaio e inizio febbraio. In quei giorni si contavano le tre settimane dalle prime dosi, arrivando quindi per molti il momento del “richiamo”. I ritardi nell’arrivo di nuove dosi avevano inoltre fatto optare la sanità veneta per la somministrazione di sole seconde dosi.

Giovedì 11 febbraio si è quindi arrivati a quota 106’727 vaccinati (con entrambe le dosi) in Veneto.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP (salvati il numero)

OPPURE CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM