Una passeggiata per rivivere il quartiere di Veronetta

Tante le proposte ieri che hanno animato il quartiere di Veronetta, che si è riempito di famiglie, giovani e turisti che hanno potuto assaporare uno dei quartieri più storici della città, in una piacevole passeggiata all'aperto.

Veronetta ecologica domeniche sostenibili
Una foto della prima edizione delle "domeniche sostenibili", lo scorso 12 febbraio nel quartiere di Veronetta
New call-to-action

Prima giornata della sostenibilità ieri a Veronetta, ad inaugurare le cinque in programma fino al 23 aprile, per riscoprire e vivere in modo diverso i quartieri di Verona. Tante le famiglie, i giovani e anche turisti che hanno approfittato della giornata di sole e della chiusura di via Venti Settembre, per scoprire ed esplorare tanti luoghi nascosti e meno sconosciuti del quartiere al di là del fiume Adige ma così ricco di storia scaligera.

Palazzo Bocca Trezza

A partire dall’apertura di Palazzo Bocca Trezza, attenzionato da qualche anno dall’Amministrazione in un progetto di grande riqualificazione e di percorso innovativo per recuperare uno dei luoghi più storici del quartiere, presente fin dalla fine del XVI secolo. Tante le idee sia in ambito sociale che culturale, che possono unire e sostenere le numerose iniziative ed eventi che già popolano il quartiere. Ieri un percorso espositivo con cartelloni e la presenza di alcuni ingegneri coinvolti nel progetto di riqualificazione, hanno illustrato ai numerosi presenti le future potenzialità di questo importante luogo.

LEGGI ANCHE: Verona attende il sorriso di Papa Francesco

Grande entusiasmo e partecipazione anche per l’apertura del giardino di Palazzo Migliarese, al civico 35 di Via Venti settembre, una preziosa iniziativa dell’Associazione “Giardini Aperti Verona”, impegnata da qualche anno nella conoscenza e diffusione degli spazi verdi della città, nell’ottica del recupero di indispensabili luoghi utili alla salute e al benessere. In particolare, dalle 10.30 alle 13 gli appassionati di botanica e semplici curiosi, hanno potuto anche scambiarsi idee sulle caratteristiche delle piante e parlare con esperti e appassionati, nella speciale attività del Plant crossing.

LEGGI ANCHE: Arresto cardiaco in strada a Verona: rianimato con il 118 al telefono

Tante le iniziative anche per i bambini, che hanno potuto godere, negli spazi dell’Associazione Ri-ciak, cinema di comunità, dello speciale teatro di burattini nella mattinata, mentre nel pomeriggio è stato proiettato lo storico film Metropolis. Aperti anche gli spazi d’arte, con la Galleria XXIX, le visite al Polo Santa Marta e proposte musicali con la presenza per tutta la giornata di dj set.

Non è mancato un primo coinvolgente assaggio del Carnevale, con la presenza, già di prima mattina, del comitato “Simeon de l’Isolo”, che ha aperto Porta Vescovo e offerto i vivaci colori delle sue maschere e un piatto di gnocchi per il pranzo. Nel pomeriggio passaggio anche del Papà del Gnoco.

LEGGI ANCHE: Parte lo sviluppo della Marangona: a breve l’accordo