Una foratura manda Quintarelli nelle barriere a Suzuka

Ronnie Quintarelli-Nissan

Weekend sfortunato, quello appena passato, per il pilota veronese Ronnie Quintarelli in SuperGt.

Al via del terzo appuntamento del SuperGT giapponese a Suzuka con ben 49 chilogrammi di zavorra, derivanti dal suo primo posto in campionato, Ronnie Quintarelli aveva come obiettivo di difendere la leadership sulla pista del Grand Prix del Giappone segnando più punti possibili.

Nel primo segmento della qualifica, il compagno di squadra di Ronnie al Team Ufficiale NISMO, Tsugio Matsuda, ha messo a segno una prestazione di rilievo ma si è dovuto accontentare del decimo posto, senza ottenere l’accesso al Q2. Anche se non ottimale, il risultato ha rispecchiato il potenziale della vettura considerata l’importante zavorra.

In gara, come già in qualifica, il clima soleggiato ha portato a temperature estive, con l’aria a oltre 30 gradi e l’asfalto a quota 50 gradi. Aspettandosi un alto degrado, Quintarelli ha cercato di gestire le proprie gomme così da ottenere una performance costante su tutto lo stint. Purtroppo, mentre stava per affrontare la velocissima curva 130R, il cedimento della copertura anteriore destra l’ha fatto finire violentemente nelle barriere. Grazie all’alto livello di sicurezza della pista, Ronnie è comunque riuscito ad uscire dalla vettura indenne, e anche la Nissan numero 23 se l’è cavata con danni relativamente limitati.

Le parole di Ronnie Quintarelli: «Per l’appuntamento di Suzuka, l’obiettivo era quello di tornare a casa mantenendo la leadership del campionato. Quindi, aver chiuso la corsa così in anticipo per un problema tecnico ci ha sorpreso e un po’ deluso. Ciononostante, abbiamo perso una sola posizione in graduatoria e possiamo continuare a lottare. Anzi, un pacchetto di testa più ravvicinato vorrà dire anche che le zavorre, nel prossimo round di Buriram, saranno meglio distribuite. In Thailandia potremo comprendere meglio il nostro potenziale in raffronto a quello degli altri, e dovremo prepararci al massimo. Voglio ringraziare nuovamente i nostri tifosi per il supporto. Uniamo le forze e torniamo al top insieme!».

Il prossimo appuntamento con il campionato SuperGt sarà in Thailandia il 29-30 giugno.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.