“Un fiore per i deportati”, l’iniziativa di Aned

Aned lancia l'iniziativa nazionale "Un fiore per i deportati": durante tutta la giornata del 25 aprile i cittadini sono invitati a lasciare un fiore davanti alla piastra dedicata alle vittime dei campi di concentramento sita in Piazza Bra.

lapide piazza bra vittime campi di concentramento
La lapide ridipinta da Aned Verona, dove oggi 25 aprile è possibile lasciare un fiore commemorativo.

Per il 25 aprile Aned lancia a livello nazionale l’iniziativa “Un fiore per i deportati”, con la quale chiede in ogni città di portare un fiore al monumento dedicato alla Memoria della deportazione durante tutto il corso della giornata del 25 aprile.

Leggi anche: Festa della Liberazione, il messaggio di Zaia

A Verona è stato identificato come luogo più consono la piastra dedicata alle vittime dei campi di concentramento e di sterminio sita nei giardini di Piazza Bra (lato Liston). Venerdì, dopo anni di inutile attesa e solleciti, Aned Verona ha provveduto a ridipingere i nomi dei campi di concentramento e di sterminio cancellato dal tempo e dal disinteresse delle amministrazioni.

Scrive Aned: «Facciamo vedere a questa amministrazione che cittadini e cittadine ci sono e credono nei valori della Liberazione incarnati nella Costituzione. Facciamo loro vedere che i cittadini sono consci del grande apporto di deportate e deportati alla lotta contro il fascismo e il nazismo».  

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM