Ultimi interventi sulle piante malate. Entro l’inverno 800 piantumazioni

Durante l'incontro di stamattina è stata anche illustrata l'zione di riforestazione urbana con tutte le nuove piantumazioni che verranno fatte entro l’autunno, 400 dal Servizio Amia e 400 dal Servizio Giardini del Comune.

Si è tenuto in Sala Gozzi a Palazzo Barbieri l’incontro organizzato dall’assessore alle Strade e Giardini Marco Padovani e il presidente di Amia Bruno Tacchella con le associazioni che collaborano con il Comune e che hanno partecipato alla stesura del Regolamento del Verde. Nello specifico, oltre ai tecnici del Comune Stefano Oliboni, Luigi Fiorio e di Amia Marco Magnano e Francesco Donini, sono intervenuti gli ordini professionali di Architetti e Agronomi, la Società Italiana Arboricoltura, i Florovivaisti, Italia Nostra Verona Polis e il Gruppo di Azione Civica FrOnda Verde. Durante l’incontro l’Amministrazione comunale ha fatto una panoramica sugli interventi eseguiti finora, annunciando che, per concludere il ciclo di interventi programmati sulle piante ammalate o rese pericolanti dal maltempo, si concluderà la messa in sicurezza stabilita dalla perizia tecnica con l’abbattimento degli ultimi 5 ippocastani in via Ciro Menotti. 

È intervenuto anche Carlo Leone in rappresentanza dello Studio Verde di Torino, che ha effettuato l’analisi della stabilità degli alberi a seguito degli eventi atmosferici dell’agosto 2020. In quell’occasione sono state molte le piante colpite, la maggior parte delle quali però già traumatizzate per vari motivi. La valutazione è stata fatta su più di 4mila piante, concentrandosi su macro difetti, classificando come pericolosi quelli con difetti macroscopici in una o più parti dell’albero, sia sulla parte bassa ma soprattutto su quella alta che rende particolarmente pericolosa la stabilità e quindi la sicurezza dei cittadini. Inoltre, è stata anche illustrata la contemporanea azione di riforestazione urbana con tutte le nuove piantumazioni che verranno fatte entro l’autunno, 400 dal Servizio Amia e 400 dal Servizio Giardini del Comune.

In questi quattro anni di amministrazione sono stati piantati 2500 alberi per l’iniziativa “Un albero ogni nato”, e in totale almeno 20mila alberi. A questi si aggiungono tutti gli arbusti e i cespugli per un totale di 40mila nuove piantumazioni. 

«Questo incontro, che segue quello già fatto a giugno – spiega l’assessore Padovani – rispecchia lo spirito del Regolamento del verde, e cioè la trasparenza con cui il Comune sta affrontando per la prima volta la gestione scientifica del nostro patrimonio arboreo. Già nel precedente incontro, prima di iniziare i tagli, erano stati presentati i dati sulle piantumazioni e sugli abbattimenti fatti a seguito di perizie e verifiche. Un tema delicato come dimostrano le polemiche, spesso sterili, emerse nel corso degli interventi, nonostante avessimo avvisato tutti che si doveva procedere con alcuni tagli indispensabili per la sicurezza. È ovviamente scontato che nessuna Amministrazione prova gusto ad abbattere gli alberi, quando viene fatto è solo per motivi di reale necessità e sulla base di precise perizie tecniche. Si tratta spesso di strumentalizzazioni visto che, stranamente, nessuno ricorda gli oltre 20 mila alberi piantati in questi 4 anni. Ciò che si sta facendo è una manutenzione seria del nostro patrimonio verde, ricordiamo infatti che nel tessuto urbano molte specie sono in sofferenza e si ammalano facilmente, questo è il motivo per cui le stiamo sostituendo con piante autoctone. Voglio quindi sottolineare il lato positivo, e cioè che l’Amministrazione comunale e Amia sono già impegnate in un piano di piantumazione importante a seguito anche di nuove risorse che sono state reperite. Entro l’inverno ne verranno piantate altre 800 circa a fronte delle poche decine abbattute per una corretta manutenzione e per evitare pericoli alle persone e alle cose».

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?👉 È GRATUITO!👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM