Ucraina, Zelensky: «La guerra finirà con la diplomazia»

Il presidente ucraino ha detto che i negoziati dipendono dall'incolumità dei combattenti all'interno delle acciaierie Azovstal, che sono finite in mano ai russi.

Ucraina - Villaggio di Yakivlivka, vicino Kharkiv, bombardato
Villaggio di Yakivlivka, vicino Kharkiv, bombardato

«La guerra in Ucraina può terminare solo con mezzi diplomatici». Queste le parole del presidente Volodymyr Zelensky, parlando ad un canale tv ucraino, mentre i negoziati tra Mosca e Kiev sono ad un punto morto. La guerra «sarà sanguinosa, si combatterà, ma si concluderà definitivamente con la diplomazia», ha detto il presidente.

Intanto Azovstal è caduta. Dopo 86 giorni di resistenza che hanno segnato le sorti e l’immaginario della guerra, l’acciaieria ha ceduto. «Li porteremo a casa. Questo è quello che dobbiamo fare con i nostri partner che si sono presi la responsabilità», ha detto Zelensky: «i ragazzi hanno ricevuto l’ordine dai militari di uscire allo scoperto e salvarsi la vita».

Il presidente ucraino ha poi spiegato che la ripresa dei negoziati con la Russia dipenderà molto se i russi salveranno «la vita dei difensori di Mariupol. Per ora, molto dipende dai risultati dello scambio di prigionieri che deve coinvolgere i combattenti usciti dall’acciaieria di Azvostal».

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv