Ucraina, Autobrennero invia attrezzature mediche

Partito oggi il carico di attrezzature mediche diretto a Ivano-Frankivs'k, in Ucraina. L'amministratore delegato Cattoni: «Un aiuto concreto. Decisione unanime di tutto il Cda».

a22 aiuti ucraina autobrennero
Consegna alla Presidente di APS Rasom Stefaniia Shmits da parte dell'Ad Diego Cattoni

È partito questa mattina, dai magazzini di Autostrada del Brennero, il carico di attrezzature mediche diretto a Ivano-Frankivs’k, capoluogo dell’omonimo Oblast’ dell’Ucraina occidentale. «Un aiuto concreto – commenta l’amministratore delegato, Diego Cattoni – costituito dai beni più preziosi per chi si trova a vivere in uno scenario di guerra. Così Autostrada del Brennero ha voluto fare la propria parte per dare una mano al popolo ucraino. È stata una decisione unanime di tutto il Consiglio di amministrazione».

LEGGI ANCHE: Medici introvabili: ULSS 9 scaligera in difficoltà

Si tratta di strumentazioni mediche di varia natura, per lo più destinate alla chirurgia, indicate come prioritarie dal dottor Onyshchuk Stanislav, Capo del Primo Ospedale Chirurgico Volontario di Ivano-Frankivs’k, organizzazione pubblica senza scopo di lucro supportata dal centro chirurgico del Brass Group.

LEGGI ANCHE: I controlli della velocità a Verona dal 15 al 21 agosto

La consegna del materiale, dal controvalore economico di 111mila euro, sarà curata dall’Associazione Culturale degli Ucraini in Trentino (APS Rasom), che ha attivato il contatto in patria con la struttura sanitaria, e da un gruppo di Vigili del Fuoco volontari di Volano. In questo modo, il materiale acquistato direttamente da Autobrennero già domani potrà essere nella disponibilità del personale medico.

LEGGI ANCHE: Montorio: trovato un corpo senza vita e un cane poco lontano

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv