Ubriaco e violento al centro commerciale: arrestato quarantunenne

Resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale. Questi i reati di cui è stato accusato un uomo di origini italiane di 41 anni che nella serata del 2 aprile, giorno di Pasquetta, è stato arrestato in un bar del centro commerciale “La Grande Mela”. L’uomo, che era ubriaco e stava recando disturbo ai clienti del locale, ha spintonato e minacciato gli agenti arrivati sul posto. Dopo essere stato immobilizzato, il quarantunenne è stato arrestato e stamattina si è tenuto il rito direttissimo.

Una Pasquetta movimentata a Sona dove, nella serata di lunedì 2 aprile, i carabinieri hanno arrestato un cittadino italiano classe ’77 per resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale.

I militari sono intervenuti su segnalazione della Centrale Operativa in un bar del centro commerciale “La Grande Mela“, dove il quarantunenne, in evidente stato di ebbrezza alcolica, stava disturbando gli altri clienti del locale.

Al loro arrivo i carabinieri hanno cercato, anche con l’aiuto degli addetti alla sicurezza del centro commerciale, di calmare l’uomo, il quale, per tutta risposta, ha spintonato gli agenti opponendo resistenza e minacciandoli. Il quarantunenne è stato, quindi immobilizzato e arrestato. Stamane si è tenuto il rito direttissimo che ha convalidato l’arresto e ha imposto la misura cautelare dell’obbligo di presentazione presso la polizia giudiziaria. Il processo è stato rinviato a luglio.