Ubriaco e violento aggredisce agenti: condannato a sei mesi

Era sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora un uomo di origini rumene, classe ’90, che ieri notte è stato arrestato dai carabinieri in via Brigata Casale. Gli agenti, che si erano recati a casa del giovane per un controllo ordinario, hanno trovato il rumeno che, ubriaco, tentava di allontanarli con spintoni e calci. Stamane la direttissima ha convalidato l’arresto e condannato il ragazzo a sei mesi di reclusione per i reati di violenza, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Violenza, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale. Con queste accuse un ragazzo di origine rumene classe ’90 è stato arrestato dai carabinieri del NORM di Verona ieri notte in via Brigata Casale.

Il giovane, che era già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora, è stato trovato dai militari ubriaco nella propria abitazione. Dopo aver cercato di calmare l’uomo, che ha tentato di allontanare gli agenti con calci e pugni, i carabinieri sono stati costretti ad ammanettarlo.

Stamane la direttissima ha convalidato l’arresto del giovane che è stato condannato a sei mesi di carcere.