Turismo: il Gal Baldo-Lessinia presenta un nuovo piano di promozione territoriale

Venerdì 14 luglio, alle ore 11.00, nella sede della Provincia di Verona, l’ente presieduto da Ermanno Anselmi illustrerà l’iniziativa realizzata per presentare il territorio di riferimento come un’unica destinazione turistica di pregio. Oltre a brochure multimediali e video promozionali, attivati anche cinque press tour per la stampa nazionale. Presente in conferenza, oltre al presidente Flavio Pasini, anche la vicepresidente della Regione Veneto Elisa De Berti. Invitati 39 sindaci del veronese.

Ermanno Anselmi
Ermanno Anselmi

Promuovere l’intera area rurale che si estende dal Lago Garda all’Est Veronese, passando dal Monte Baldo alla Lessinia, come un’unica destinazione turistica di valore. Questo l’obiettivo del GAL Baldo-Lessinia che il prossimo 14 luglio, alle ore 11, nella Sala Rossa della Provincia di Verona, in via Santa Maria Antica 1, presenterà un articolato Piano di promozione territoriale realizzato grazie al Tipo d’intervento: 19.2.1.x dal titolo “Attività di informazione per lo sviluppo della conoscenza e della fruibilità dei territori rurali”.

Ciascun Progetto Chiave (cinque iniziative integrate volte a favorire l’interazione tra soggetti pubblici e privati in funzione della crescita e dello sviluppo dei territori di riferimento) avviato dall’ente nell’ultimo settennato attraverso il P.S.L. “IN.S.I.E.M.&” 2014-2022, prevedeva, infatti, l’attivazione di tale intervento a gestione diretta con lo scopo di realizzare e mettere in campo una serie di azioni che presentassero i territori prima citati con una veste unitaria complessiva, percepibile da parte dei turisti italiani e stranieri come una destinazione di prestigio autonoma.

LEGGI ANCHE: Ladri di biciclette a Verona, i consigli della Polizia locale e il video del furto

A tale scopo sono state attivate in questi mesi diverse iniziative che saranno presentate in conferenza, in particolare sono state realizzate ex novo cinque brochure cartacee funzionali e multimediali che valorizzano i percorsi e le opere realizzate e/o riqualificate dai Comuni coinvolti e altrettanti video promozionali del territorio. Inoltre, tra i mesi di luglio e ottobre, saranno ospitati grazie alla collaborazione dell’Associazione Italian Travel Press, 35 giornalisti e comunicatori digitali e social nazionali sui nostri territori.

Alla conferenza stampa, convocata dal presidente della Provincia di Verona Flavio Massimo Pasini, parteciperanno la vicepresidente della Regione Veneto Elisa De Berti, il presidente del GAL Ermanno Anselmi, la direttrice Elisabetta Brisighella, e la giornalista e coordinatrice di ITP Nicoletta Martelletto. Sono previsti saluti anche da parte dei dirigenti della Direzione Adg FEASR Bonifica e Irrigazione della Regione Veneto e di AVEPA. Alla conferenza sono stati invitati tutti i 39 sindaci del territorio GAL, i soci privati e i partner operativi del progetto.

LEGGI ANCHE: L’Hellas Verona acquista il centro sportivo Bottagisio

«Si tratta di un momento importantissimo per il nostro ente. – dichiara il presidente Ermanno AnselmiQuesta iniziativa di promozione turistica arriva al culmine di una Programmazione 2014-2022 che ha permesso, grazie all’intervento del GAL, di finanziare 262 progetti con un impatto complessivo, in termini economici, di oltre 19 milioni di euro. Il materiale promozionale prodotto con il TI 19.2.1x, darà la possibilità al turista, e anche alla stampa nazionale con i press tour, di fruire di un territorio unico, caratterizzato da peculiarità distintive, e di farlo prendendo consapevolezza di opere e percorsi realizzati o migliorati dagli enti pubblici che si sono affidati a noi per accedere ai bandi».

«Saranno presentati degli itinerari compresi all’interno delle aree dei cinque Progetti Chiave, che interessano i territori del Garda, del Monte Baldo, della Lessinia, della Valpolicella e dell’Est Veronese. – chiosa Anselmi – Da parte dello staff del GAL c’è stato un gran lavoro per produrre, assieme ai partner di progetto, una proposta originale, funzionale e multimediale, che verrà consegnata ai territori e rimarrà a disposizione nei prossimi anni».

LEGGI ANCHE: Verona, entrano in servizio 17 nuovi medici di base (su 213 zone carenti)