Tulipanomania a Bardolino: 50mila bulbi fioriti sul lungolago e nelle aiuole

Il sindaco Sabaini: «Un appuntamento irrinunciabile per il territorio e per le migliaia di visitatori che scelgono Bardolino per ammirare questa meraviglia della natura creata con il supporto del Parco Giardino Sigurtà».

Bardolino - tulipani-tulipanomania - Foto Lara De Beni
Bardolino. Foto Lara De Beni

50mila tulipani in fiore sul lungolago e nelle aiuole di Cisano e Calmasino del paese fiorito più bello d’Italia. Bardolino torna a colorarsi di mille tonalità grazie alla riconferma del progetto Tulipanomania, avviato da qualche anno in collaborazione con il Parco Giardino Sigurtà e il suo proprietario, Giuseppe Sigurtà.

Si tratta di un palcoscenico unico in riva al lago, dove poter ammirare decine di varietà di tulipani, da quelle più comuni a quelle più rare, con un’architettura delle tonalità disegnata direttamente da Sigurtà: «Bardolino e i tulipani è un binomio ormai consolidato, un appuntamento irrinunciabile per ammirare questa meraviglia creata dalla natura con la stretta collaborazione dell’uomo – ha esordito il sindaco di Bardolino, Lauro Sabaini – Questo progetto è stato fondamentale anche per la conquista del premio come Comune Fiorito più Bello d’Italia del 2019 e quindi non possiamo che essere grati e riconoscenti a chi ha permesso di portare a Bardolino tutto questo».

LEGGI ANCHE: Verona, al via la manutenzione dei cortili scolastici

La fioritura dei tulipani diventa a Bardolino un vero e proprio evento

La concomitanza della Pasqua, che spesso coincide con la fioritura, e dell’inizio della stagione turistica sul Lago di Garda ha fatto in modo che la Tulipanomania sia diventata negli anni un vero  e proprio evento, che richiama sul lungolago migliaia di visitatori per immortalare la fioritura: «Non siamo di fronte ad un semplice arredo urbano, alla normale gestione del verde pubblico» ha proseguito Katia Lonardi, vicesindaco di Bardolino.

«L’iniziativa ha una valenza turistica non indifferente, che negli anni è cresciuta e ha portato sempre più visitatori e turisti ad interessarsi delle date di fioritura. Quest’anno saranno inseriti in un lungolago completamente rinnovato nella pavimentazione e nell’architettura illuminotecnica, la cornice ideale e perfetta per godere di questa meraviglia nella sua completezza. L’iniziativa è allargata anche alle aiuole di Cisano e Calmasino, perché abbiamo un territorio variegato e che merita di essere valorizzato nella sua interezza».

Molteplici le varietà che si possono ammirare su tutto il lungolago di Bardolino, da Punta Cornicello a Punta Mirabello e fino a Lungolago Preite, ma anche in quello di Cisano e nelle aiuole di Calmasino: dal Great Barrier Reef  (blu), ai Louvre Orange  (arancio), dal Family Van Eijk Mix  (rosso), al Rainbow Parrot (giallo) senza dimenticare il Dutch Romance  (blu), il Dream Carpet  (bianco) o il Keukenhof (rosso e blu).

«Ogni anno cambiano i protagonisti e la coreografia – ha proseguito il sindaco Lauro Sabaini – ed è anche questo che trasforma il lungolago in qualcosa di diverso ad ogni primavera. Cambiano i colori, gli accostamenti, le forme e ogni volta ci lascia senza parole tutta questa bellezza e la sua armonia con il paesaggio circostante».

LEGGI ANCHE: Erbè, perdono il controllo dell’auto e finiscono in un canale. Quattro feriti

Bardolino - tulipani-tulipanomania - Foto Elisabetta Gabaldo
Bardolino. Foto Elisabetta Gabaldo

L’apporto della famiglia Banterla e l’avvio del concorso fotografico

La messa a dimora dei bulbi, che di solito avviene tra i mesi di ottobre e dicembre, ha bisogno di una cura e precisione particolare, affidata per anni all’azienda Banterla di Incaffi e dei fratelli Fabrizio e Adriano, quest’ultimo scomparso qualche anno fa e a cui è stato dedicato il concorso fotografico che dall’anno scorso accompagna la fioritura dei tulipani: «Adriano Banterla per molti anni ha seguito personalmente e con grande passione questo progetto, lavorando a stretto contatto con Giuseppe Sigurtà e con il Comune per raggiungere lo scopo di avere questa meraviglia di lungolago» ha spiegato Sabaini.

«Tutto questo, quindi, è anche merito suo, della sua perseveranza e del suo entusiasmo ed a lui che abbiamo voluto dedicare il concorso fotografico che accompagna la fioritura».

Il Parco Giardino Sigurtà ha messo a disposizione alcuni ingressi omaggio, che saranno riservati ai vincitori di questo concorso fotografico bandito dal Comune. Le immagini che perverranno saranno votate dagli utenti dei social e al termine del periodo di esposizione le tre più votate saranno premiate durante un’apposita cerimonia. Il bando e il regolamento completo sono disponibili sul sito web del Comune di Bardolino.

LEGGI ANCHE: Zanzare: nelle farmacie veronesi il kit antilarvale a prezzo calmierato

Il Parco Giardino Sigurtà e la collaborazione con Bardolino

La collaborazione tra il Comune di Bardolino e il Parco Giardino Sigurtà è partita nel 2016, inizialmente solo per l’allestimento del lungolago, fino ad arrivare ad una vera e propria partnership di promozione reciproca che oggi può contare sulla condivisione di alcune iniziative di comunicazione turistica attraverso l’ufficio IAT di Bardolino e il Parco stesso: «Un grazie a tutti i presenti e a quanti hanno collaborato in questo ambizioso progetto – ha dichiarato Giuseppe Inga Sigurtà – Per me è sempre un piacere e un onore rendere ancora più bella una perla turistica come Bardolino: questa passeggiata fiorita è l’occasione per far scoprire ai residenti e turisti un’anticipazione di Tulipanomania, la fioritura di oltre un milione di tulipani, che stiamo ospitando al Parco in queste settimane. Un ricordo va all’amico Adriano Banterla che era un grande appassionato di tulipani».

Grazie a questa collaborazione il Parco Giardino Sigurtà è stato insignito nel 2022 del premio di Miglior Festival di Tulipani al mondo.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE SU EVENTI, CULTURA E SPETTACOLI