Trofeo Mosconi-Bertoldi, trionfa la squadra del carcere

Una vittoria dal significato importante, una vittoria dal valore duplice. Si è disputata questa mattina la sesta e ultima giornata del Trofeo memorial 2019 Germano Mosconi e Luigi Bertoldi, giunto alla sua settima edizione e organizzato dalla rappresentativa giornalisti di Verona per ricordare i due compianti colleghi mancati qualche anno fa. Il big match di giornata, decisivo, era quello tra la rappresentativa della casa circondariale di Montorio e la Forense, formazione degli avvocati di Verona e provincia, detentrice delle edizioni 2017 e 2018, che si è concluso sul risultato finale di 3 a 2. Con questi tre punti i detenuti, guidati dal tecnico Riccardo Benini, si aggiudicano per la prima volta il torneo.

Alla vigilia del match, la rappresentativa del carcere guidava la classifica generale a quota nove punti, tallonata dalla Guardia di Finanza a sette. Forense a sei, costretta a vincere e a sperare nella sconfitta o a un pareggio delle fiamme gialle che, invece, hanno vinto per 3 a 0 contro i giornalisti, che chiudono in fondo al torneo con due punti. L’altra sfida, tra commercialisti ed esercito 85° RAV si è conclusa per 4 a 1 in favore dei primi. Commercialisti che chiudono a quota sei, RAV, penultimo, a quattro.

«Un’emozione incontenibile, tutti i detenuti in campo e affacciati dalle celle cantavano “Siamo noi, siamo noi, i campioni dell’Italia siamo noi” – racconta Riccardo Benini, mister volontario che ogni sabato entra in carcere con quattro amici per allenare non solo il fisico di questi ragazzi – E’ stata una partita combattutissima, a dieci minuti dalla fine eravamo ancora in svantaggio per 2 a 1, con una doppietta dell’intramontabile Giovanni Chincarini, bomber della Forense».

«Ci siamo giocati tutto negli ultimi minuti e siamo riusciti a ribaltare il risultato con un grandissimo brivido nel finale: un gran tiro dell’avvocato Luca Massalongo da fuori area è uscito di un nulla, all’ultimo respiro. Poteva essere il 3 a 3 che avrebbe vanificato la rimonta e il primato in classifica – conclude il mister – Per i ragazzi è una soddisfazione grandissima. Anche per noi volontari che, senza giudicare mai quello che hanno fatto al di fuori di queste grige mura, cerchiamo di offrirgli alcuni momenti di svago, e di riflessione, attraverso lo sport e, in questo caso, il calcio».

Classifica finale del torneo 2019

Casa circondariale 12
Guardia di finanza 10
Forense 6
Commercialisti 6
Esercito 85″ Rav 4
Giornalisti 2