Tributo a Elton John per 20mila euro. Scatta la segnalazione alla Corte dei Conti

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ascolta la relazione del presidente della Corte dei Conti, Raffaele Squitieri, all'inaugurazione dell'anno giudiziario della Corte dei Conti, Roma, 10 febbraio 2015. ANSA / Paolo Giandotti - Ufficio Stampa Presidenza Repubblica +++ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING+++

 Il Comune di Garda spende 20mila euro per un concerto dedicato a Elton John. Ritenendo la cifra ingiustificata se comparata alle dimensioni dell’evento,  Francesca Businarolo, deputata del Movimento 5 Stelle, insieme a due consiglieri comunali di Garda segnala la cosa alla Corte dei Conti.

Ho presentato un esposto – fa sapere Francesca Businarolo, deputata del Movimento 5 Stelle – firmato anche dalle consigliere comunali di Garda Anna Forese e Irene Moretti, per chiedere di verificare se vi sia stata un’ipotesi di danno erariale relativamente alla somma di ventimila euro messa dal comune per l’evento, che ha avuto come protagonista, in piazza del Municipio, il cantante C.J. Marvin.  Si tratta di un cachet esagerato per un appuntamento di questo tipo – continua-  Sono molti i concerti del genere che si tengono d’estate sul Garda, ma gli ingaggi non si avvicinano a queste cifre, non giustificate nemmeno dalla notorietà del gruppo e dal ritorno in termini di visibilità e turismo”.

“La Corte dei conti voglia accertare, direttamente o attraverso la Procura della Corte dei Conti competente, la presenza di eventuali danni per l’erario pubblico e l’adozione di ogni conseguente accertamento di responsabilità ed intervento ritenuto necessario”, recita l’esposto presentato dalla deputata in merito all’evento tenutosi lo scorso 24 luglio.

La delibera appena pubblicata dal Comune per sette concerti simili – aggiungono le consigliere Forese e Moretti –  che si terranno la prossima estate, ammonta ad un totale di circa 30 mila euro: questa è l’ulteriore conferma che i 20 mila spesi per un solo concerto di un gruppo semisconosciuto non hanno giustificazioni.  L’importo è stato oggetto addirittura di una variazione di bilanciouna misura che riteniamo dovrebbe essere destinata ad argomenti ben più importanti. Abbiamo notato inoltre che la nostra cittadina è legata da una stretta collaborazione con chi organizza concerti-tributo, tanto da riempire anche il calendario della stagione 2019, mentre nei comuni limitrofi, con cifre inferiori, si dà spazio a proposte più originali, se non di maggiore qualità. Invitiamo la maggioranza ad avere più spirito di iniziativa e portare a Garda qualcosa di più originale, lasciando spazio anche a gruppi emergenti.”