Tommasi-Sboarina: domani Verona sceglie il sindaco

Apertura dei seggi alle 7 di domani mattina a Verona per il ballottaggio più atteso: quello tra Damiano Tommasi, candidato del centrosinistra, e Federico Sboarina, candidato del centrodestra. Venerdì sera, per entrambi, si sono tirate le somme di queste ultime settimane e dei mesi di campagna elettorale. Il risultato è tanta soddisfazione, ma domani a parlare saranno i cittadini.

damiano tommasi e federico sboarina
I candidati sindaco Damiano Tommasi e Federico Sboarina

É una guerra all’ultimo post quella dei due candidati sindaco di Verona che, tra qualche ora, si sfideranno in un faccia a faccia che in queste settimane è riuscito a richiamare l’attenzione anche della stampa nazionale. Federico Sboarina (centrodestra) e Damiano Tommasi (centrosinistra) hanno terminato ieri sera la propria campagna elettorale: chi con una camminata in centro (Sboarina) e chi con una festa a Parco Ottocento (Tommasi). Entrambi, ognuno nel suo bagno di folla, si sono detti soddisfatti di quanto fatto in questi mesi e, soprattutto, in queste due settimane, che culmineranno con il ballottaggio di domani, domenica 26 giugno.

Guardando ai giorni scorsi, i due candidati non si sono risparmiati in apparizioni pubbliche, battibecchi social ed endorsement di rilievo: nei giorni scorsi Sboarina ha ricevuto il sostegno di Berlusconi e Zaia, mentre Tommasi quello di Beppe Sala a Dario Nardella. Politici “di razza” che stanno cercando di tirare da una parte e dall’altra i voti degli ultimi indecisi o di chi il 12 giugno ha votato altre liste. In particolare, in questo senso, la partita si giocherà sugli elettori di Flavio Tosi: quel 24% di preferenze che non sono state abbastanza per andare al ballottaggio, ma che sicuramente potrebbero risultare fondamentali per l’acerrimo rivale politico, Federico Sboarina (che l’apparentamento con Tosi, l’ha subito riufiutato).

Dall’altra parte Damiano Tommasi sembra sicuro di sè e della propria coalizione che si presenterà alle urne con il 39% dei voti. Un risultato che ha spiazzato molti, ma che non è stato comunque sufficiente a chiudere la partita in prima battuta.

Quando e come votare

I seggi saranno aperti dalle 7 alle 23. A differenza del primo turno, questa volta la scelta ricadrà solo su uno tra i due candidati: non si potranno esprimere preferenze, ma solo porre la croce sul nome del candidato preferito.

Possono votare i cittadini residenti a Verona, maggiorenni e in possesso di una tessera elettorale valida. Per chi ne fosse sprovvisto, nella giornata di domenica 26 giugno lo sportello anagrafe della città resterà aperto in via straordinaria per il ritiro delle tessere.

Potranno votare anche i cittadini positivi al Covid-19 che si trovano in isolamento, tramite voto domiciliare (previa richiesta al Comune di Verona).

Numero verde

Con la chiamata all’800300170, completamente gratuita, si possono chiedere all’Ufficio Elettorale informazioni sulle consultazioni, ad esempio: gli orari e le sedi di voto, informazioni sulle sezioni elettorali; seggi privi di barriere architettoniche e servizi di trasporto speciale; tessera elettorale (in caso di smarrimento, di trasferimento di residenza); problematiche legate al voto domiciliare o al voto assistito; modalità di riscossione onorari componenti di seggio. Sempre telefonando al numero verde, sabato 25 giugno è possibile prenotare il trasporto pubblico gratuito per gli elettori non deambulanti, dalle ore 9 alle 17.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv