Tommasi al “Renga day”, a Parona si saluta il Carnevale

Dopo le tensioni fra Comune di Verona e Comitato Bacanal del Gnoco, oggi il sindaco ha salutato la fine del carnevale a Parona, alla Festa de la Renga. Tanti veronesi in coda per il piatto tradizionale.

Il sindaco Tommasi e l'assessora Zivelonghi alla Festa de la Renga 2024
Il sindaco Tommasi e l'assessora Zivelonghi alla Festa de la Renga 2024

Mentre si cerca una nuova data per il Venardi Gnocolar, dopo l’annullamento per pioggia da parte del Comitato Bacanal del Gnoco, oggi a Parona con la tradizionale Festa de la Renga si celebra la fine del carnevale (quantomeno sul calendario) e l’inizio della Quaresima.

Dagli gnocchi alla renga il passo è breve, sono passati solo cinque giorni, ma sembra un’eternità per il carnevale veronese, viste le tensioni degli scorsi giorni. Significativa quindi anche la presenza oggi a Parona anche del sindaco Damiano Tommasi, con l’assessora alla Sicurezza Stefania Zivelonghi. I rappresentanti della giunta, invece, si erano fatti vedere molto meno agli eventi organizzati dal Comitato Bacanal, complici probabilmente le già citate tensioni.

LEGGI E GUARDA ANCHE: Conto alla rovescia per il nuovo sottopasso a Verona

La Festa de la Renga

Una grande festa all’insegna della solidarietà, socialità, inclusione e divertimento. Oggi a Parona è il giorno della “Festa de la Renga”, il tradizionale appuntamento legato ai festeggiamenti del Carnevale promosso dal Comitato Benefico Festa de la Renga in collaborazione con il Comune e la Circoscrizione 2^.

L’evento, che si celebra da 56 anni sempre il Mercoledì delle Ceneri, chiude il periodo di Carnevale e apre quello della Quaresima. Il piatto simbolo della manifestazione è la polenta brustolà con la renga, a ricordo di quando l’Adige era navigabile e i barcaioli facevano sosta al porto di Parona nei giorni di festa, perché la dogana era chiusa.

Andavano a mangiare nelle locande gestite dalle ‘parone’, dove chiedevano di cucinare le aringhe che trasportavano nelle imbarcazioni e, chi non poteva pagare, lasciava alla locanda una cassetta di quel pesce diventato poi il piatto tipico del luogo.

Guarda le foto

LEGGI ANCHE: Omicidio di Villafranca, il presunto responsabile si costituisce

Amia in campo per la pulizia straordinaria

Il sole accompagna la Festa della Renga e il piano di pulizia concordato già nei giorni scorsi è in fase di attuazione: si concluderà questa sera e in nottata. In accordo con il Comitato Organizzativo, Amia ha infatti messo a disposizione una serie di postazioni aggiuntive e personale per provvedere alla pulizia straordinaria di Parona, soprattutto nelle vie al centro della festa.

Strada per strada, si tratta di:

  • via Beltramini,
  • tratto di via Milani,
  • via Valpolicella (fino al semaforo di via dei Reti dove inizieranno ad essere presenti gli spettatori),
  • via Valpolicella dal semaforo a Largo Stazione Vecchia (compreso il tratto sottostante degli stand gastronomici),
  • Largo Stazione Vecchia tutta (compreso il parcheggio),
  • via Brennero (tratto di via zona Comitato e tratto fino Piazza del Porto),
  • Passeggiata 26 Luglio,
  • via del Ponte (tratto sotto argine),
  • Piazza della vittoria,
  • Piazza del Porto.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Nel dettaglio, sono stati messi a disposizione 12 cassonetti del secco da mille litri per il conferimento dei rifiuti degli stand gastronomici presenti nell’area; 7 presso la zona esterna della sede del comitato, 3 in zona ufficio postale in Piazza del Porto, 2 fronte nell’area fronte scuola in Piazza Largo Stazione vecchia. Inoltre, una campana per il vetro da 3mila litri (aggiuntiva a quelle già presenti in zona), posizionata a fianco del cancello d’ingresso della sede del comitato in via Brennero 10 A.

Dalle 21 di questa sera, alcune squadre dedicate si occuperanno della pulizia e dello spazzamento del quartiere. In azione ci saranno due operatori muniti di soffiatori elettrici che supporteranno le due spazzatrici. E ancora, altri operatori saranno al lavoro per lo svuotamento della dozzina di cassonetti aggiuntivi e dei bidoni presenti all’interno della sede del Comitato. Prima del turno serale, e dunque già dalle prossime ore del pomeriggio, altro personale Amia sarà a controllo del sito per iniziare dove possibile le prime operazioni di pulizia.

LEGGI ANCHE: Idee per l’ex Seminario di San Massimo: svelate le tre proposte vincitrici