Terremoto di Salizzole, oggi i sopralluoghi della Protezione Civile

Dopo lo spavento di ieri fra Salizzole e Isola della Scala, la Protezione Civile ha effettuato i sopralluoghi nelle zone vicine all'epicentro del sisma.

Dopo lo spavento di ieri, la Protezione Civile oggi ha effettuato i sopralluoghi nelle zone vicine all’epicentro del sisma. Il terremoto di magnitudo 4.4 è stato registrato ieri alle 15.36 e l’epicentro è stato localizzato a 3 chilometri da Salizzole e 4 da Isola della Scala. L’evento era stato preceduto da due terremoti alle 14.02 (Ml 3.4) e alle 14.44 (Ml 2.8).

Si riferiscono proprio ai due paesi più vicini all’epicentro le immagini che vediamo, con i controlli alle principali strutture di Salizzole, scuole, palestre ed edifici storici. Per quanto riguarda Isola della Scala, invece, particolare attenzione alla chiesetta adiacente al convento dei frati francescani in località Gabbia.

Negli ultimi 35 anni, sottolinea l’Ingv, il Veneto è stata interessato da una sismicità moderata: si sono verificati solo tre terremoti di magnitudo pari o superiore a 3.0 (oltre ai due eventi di ieri).

Il sindaco di Salizzole Angelo Campi già ieri aveva rassicurato i cittadini: «Mi sono subito messo in moto con la Protezione Civile – aveva fatto sapere – e da un primo sopralluogo non sembrano esserci danni a cose o conseguenze per i cittadini».

LEGGI ANCHE: Epicentro nel veronese, Ordine degli ingegneri: «È ora di intervenire»