Tentata rapina armata a Verona: otto misure di prevenzione a quattro minorenni

I quattro minorenni sono i presunti autori di una rapina tentata in zona stadio il 30 marzo scorso. Scattati anche il primo ammonimento in Veneto nei confronti di un tredicenne e una sanzione amministrativa genitoriale.

10.04.2024 Anticrimine - Notifica provvedimenti contro minori
New call-to-action

Sono in totale otto le misure di prevenzione notificate ieri dal Questore di Verona ai quattro minorenni presunti autori di una rapina tentata in zona stadio il 30 marzo scorso, che erano stati subito identificati dalle Volanti della Polizia di Stato. Avevano utilizzato una riproduzione fedele di una pistola vera.

LEGGI LE ULTIME NEWS

La notifica dei provvedimenti ai minori è avvenuta ieri alla presenza dei genitori, con i quali sono stati sottolineati ed indicati i percorsi di recupero indispensabili ad evitare future escalation: tre dei giovani – in stato di “permanenza in casa”, la misura cautelare domiciliare prevista per i minori – sono stati autorizzati dal Tribunale per i minorenni di Venezia ad uscire di casa per il tempo necessario a recarsi in Questura.

Ai giovani è stata rappresentata con la forza la valenza della paura delle conseguenze e la necessità di riprendere un percorso di impegno, a cominciare da quello scolastico che – in primis – deve connotare la crescita degli adolescenti.

Su tale percorso, i funzionari dell’Ufficio Minori della Divisione Anticrimine vigileranno attraverso le scuole da loro frequentate ed i loro genitori anche ponendosi a disposizione per ogni possibile supporto da parte della Polizia di Stato. Gli incontri si sono svolti in un clima di grave percezione del fatto e comprensione di urgenti percorsi che possano avviare quel recupero che indica la normativa sui minori.

LEGGI ANCHE: Arresto cardiaco in strada a Verona: rianimato con il 118 al telefono