Tenta di rubare un monopattino, arrestato in stazione Porta Nuova

Un giovane di 21 ha tentato di rubare il mezzo di circolazione elettrico a un suo coetaneo, una volta negli uffici della Polfer ha dato in escandescenza nei confronti degli agenti.

08.08.2019 - Polfer - Tentato suicidio ladro telefoni

Ieri sera la Polizia Ferroviaria di Verona Porta Nuova ha arrestato un cittadino tunisino di 21 anni per i reati di resistenza, porto di armi o di oggetti atti ad offendere e tentato furto con destrezza di un monopattino elettrico ad un viaggiatore, a bordo di un treno regionale proveniente da Milano.

Dalla ricostruzione, il giovane, dopo la partenza del treno da Peschiera del Garda, ha avvicinato la vittima, un coetaneo, manifestando uno strano interesse per il monopattino che aveva con sé, chiedendogli, con insistenza, di provarlo all’arrivo a Verona Porta Nuova. Giunti in stazione, al rifiuto del giovane, il 21enne gli ha strappato di mano il veicolo tentando di scappare, ma lo straniero è stato bloccato dai poliziotti, che nel frattempo erano stati avvisati dalla vittima.   

Il giovane, che è stato trovato in possesso anche di un grosso frangivetro senza un giustificato motivo, accompagnato negli uffici della Polfer si è rifiutato di collaborare e ha iniziato a tirare pugni, calci e testate contro il muro, opponendo resistenza nei confronti degli agenti che sono intervenuti per bloccarlo.

Da un controllo nella banca dati è emerso che il ragazzo maghrebino, residente a Verona, oltre ad essere pluripregiudicato per vari reati, aveva l’obbligo di firma quotidiana presso la locale Stazione Carabinieri.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM