Temporale con grandine in città, Veronetta sott’acqua

Nel primo pomeriggio di oggi Verona è stata colpita da un violento temporale, che ha rovesciato sulla città circa 35 mm di acqua, stando al bollettino meteo, e grandine. Allagate le vie di Veronetta, in particolare via XX Settembre e Lungadige Porta Vittoria. Diversi gli interventi dei vigili del fuoco per alberi caduti e verifica statica della facciata della chiesa di Santa Teresa dei Scalzi.

Sono bastati pochi minuti, un’intensa bomba d’acqua, e Veronetta si è trasformata in una enorme pozzanghera. Il maltempo non dà tregua a Verona, che spesso in questi mesi è finita sott’acqua, soprattutto in alcune zone. Oggi, oltre alla pioggia, i disagi sono stati causati anche dalla grandine, che ha danneggiato i campi e i vigneti, così come segnalato da Confagricoltura Verona.

A fare le spese di questo clima bizzarro e del temporale di oggi pomeriggio è stata, in particolare, via XX settembre, dove molti esercenti si sono visti entrare l’acqua dalle porte d’ingresso. Ma anche la zona di Lungadige Porta Vittoria ha risentito dell’ingente quantità di acqua caduta in pochi minuti, con le auto e le moto che sono state costrette a “guadare” un vero e proprio fiume.

A causa del maltempo è anche avvenuto il distacco di alcune parti di elementi decorativi dalla facciata della chiesa di Santa Teresa dei Scalzi, in centro a Verona. In particolare i Vigili del fuoco, intervenuti con due automezzi tra cui un’autoscala, hanno provveduto alla verifica statica della statua posta al di sopra dell’ingresso principale della chiesa. Ritenendo che, in occasione di condizioni meteo avverse, altre porzioni di decorazioni possano staccarsi dalla facciata, è stato interdetto l’ingresso principale della chiesa, alla quale si potrà comunque accedere da un accesso laterale.