Il Teatro a misura di famiglia, grazie a Fondazione Aida

Ricominciano il 14 ottobre gli appuntamenti della storica rassegna Famiglie a teatro firmata dalla Fondazione. Tra le novità la Civica Pop Story con tre conferenze in Biblioteca Civica, la mostra che ripercorre i trentacinque anni di attività della Fondazione Aida e  “La biblioteca di Pasolini”, unica data a Verona con la cugina dello scrittore, Graziella Chiarcossi.

Sono diciotto i titoli di Famiglie a teatro che saranno presentati dal 14 ottobre presso il Teatro Stimate. Fino al 17 marzo ogni settimana con Fondazione Aida e alcune delle compagnie più accreditate del settore si parlerà di amicizia, amore, rispetto e tolleranza.  Tra i grandi classici Il libro della giungla co-produzione con Febo Teatro (14 ottobre), il debutto di Cipì (2 dicembre), spettacolo multimediale tratto da Mario Lodi, Il piccolo principe (10 novembre), le avventure di Pinocchio (9 dicembre) e La freccia azzurra (16 dicembre). Di Pino Costalunga sono le regie dei due titoli a vocazione musicale: Il lago dei cigni (18 novembre), con il Quintetto di fiati dell’Orchestra da Camera di Mantova, e Parole e musica in filastrocca fanno ridere il cuore e anche la bocca, con gli Allievi del Conservatorio Dall’Abaco (3 marzo).

Si conferma inoltre il sodalizio con la Fondazione Atlantide che vedrà il 5 gennaio presso il Teatro Nuovo la rappresentazione di Favole al telefono, la nuova fantastica commedia musicale per grandi e piccini a firma Fondazione Aida e Centro Servizi Culturali Santa Chiara in collaborazione con BSMT – Bernstein School of Musical Theatre.
Benvenuti saranno i Critici in erba. Per alcuni spettacoli, con l’ausilio di schede dedicate, tre bambini potranno accreditarsi e recensire gli spettacoli sul profilo facebook di Fondazione Aida.

 

 

IL TEATRO SCUOLA:

Il Teatro Scuola posticipa, invece, di qualche settimana la campanella. Studenti e insegnanti di città e provincia saranno coinvolti a partire dal 26 novembre.
Attraverso i suoi ventitre titoli la rassegna affronta numerose tematiche trasversali, capisaldi dei programmi didattici, tra queste le giornate speciali, le fiabe, la musica, le lingue straniere e le emozioni. Sono già molto richiesti diversi titoli, in particolare quelli di forte attualità, come: Metti via quel cellulare, regia a quattro mani di Pino Costalunga e Paolo Valerio (debutto al Teatro Alcione), e Balla col bullo, contro il bullismo e il cyberbullismo. Già esauriti anche i posti per le due nuove produzioni di Fondazione Aida: Il lago dei cigni e Cipì.
“Da quest’anno inoltre, – spiega Meri Malaguti, direttore generale, per migliorare l’esperienza degli spettacoli in lingua inglese, abbiamo avviato una collaborazione con Creative Language. Un team di insegnanti e traduttori qualificato, in tandem con lo staff artistico, si occuperà di tradurre la drammaturgia di Il piccolo principe e Sogno di una notte di mezza estate. L’interpretazione seguirà un metodo proprio di questi docenti che pone la persona al centro delle attività permettendo lo sviluppo della passione verso le lingue”.
Per gli spettacoli di Fondazione Aida saranno a disposizione dei docenti le schede didattiche che faciliteranno il lavoro in classe.

“Le due storiche rassegne di teatro per i ragazzi, ha dichiarato l’Assessore all’Istruzione Stefano Bertacco, si caratterizzano con proposte di alto valore formativo che promuovono la crescita culturale e l’avvicinamento al linguaggio teatrale di bambini, famiglie e studenti, grazie ad un ricco e variegato palinsesto che unisce grandi classici della narrativa per l’infanzia a tematiche di forte attualità. Dal 14 ottobre al 17 marzo presso il Teatro Stimate, si parlerà di inclusione, amicizia, rispetto e tolleranza grazie ai numerosi spettacoli ed eventi che Fondazione Aida ha organizzato in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione del Comune di Verona, Agsm e altri privati. A caratterizzare la trentacinquesima edizione saranno anche alcune novità come le conferenze in Biblioteca Civica e una mostra per ripercorrere i 35 anni di attività della Fondazione”.
Inoltre, grazie alla collaborazione con Gardaland SEA LIFE Aquarium, i docenti che decidono di portare le classi a vedere lo spettacolo Il libro della giungla, avranno uno sconto per entrare all’Acquario SEA LIFE.  Le rassegne sono organizzate in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione del Comune di Verona, AGSM Verona, DB Bahn Italia, il sostegno di Banco BPM – Banca Popolare di Verona, Gardaland SEA LIFE Aquarium, Libricini e Loewe TV.

 

COSA SUCCEDE IN BIBLIOTECA CIVICA: 

Tra gli eventi si segnala Civica pop story – Le grandi pagine raccontano i grandi temi: un ciclo di tre conferenze volte a valorizzare il patrimonio letterario proprio della biblioteca di via Cappello.  Il 31 ottobre Mamma mia che paura è dedicata ad alcuni dei personaggi più paurosi della letteratura. Un’avventura da brivido per i bambini dai 4 anni in su. Per un pubblico di adulti saranno invece gli eventi a seguire: il 28 novembre Geniale!, un omaggio ai grandi geni del passato, focus della conferenza del 16 gennaio, Amore per sempre, è il sentimento amoroso, il dolore per l’Amore mai dimenticato e la letteratura che l’ha consegnato ai posteri.

 

IL RICORDO DI PASOLINI A VERONA: 

In occasione dell’anniversario della morte, un evento unico gratuito a Verona, è la presentazione il 3 novembre de La Biblioteca di Pasolini a cura di Graziella Chiarcossi. Cugina ed erede di Pier Paolo, Chiarcossi visse per lungo tempo con l’intellettuale; oggi cura la conservazione, catalogazione e studio del suo archivio privato.

Fino al 28 ottobre, contestualmente con gli orari di apertura della Biblioteca Civica, sarà possibile visitare Scena e retroscena. Un viaggio tra ricordi, immagini e parole, una mostra che ripercorre i momenti più significativi dei 35 anni di attività. Evento realizzato con il patrocinio del Comune di Verona.
Le proposte di Fondazione Aida non finiscono qui. Da ottobre sono inoltre in programma diversi corsi di formazione per insegnanti e adulti. Una sezione a parte è inoltre dedicata ai laboratori per bambini e ragazzi.

 

BIGLIETTI:

Famiglie a teatro intero 6.50 €, da 3 a 12 anni 5.50 €. Fino a tre anni gratuito. Aida Card: 10 ingressi 50.00 €
Convenzionati: 6,00 €. Convenzionati Carta più e multiPiù Feltrinelli € 5,50
Teatro Scuola: biglietto 5 €, per le prenotazioni plurime o gruppi con più di cento alunni 4,50 €
Civica pop story: unico 4€
Grazie all’accordo con APCOA Parking gli spettatori avranno il 20% di sconto al parcheggio Cittadella.
I biglietti possono essere acquistati online sul sito www.fondazioneaida.it e presso il teatro. La biglietteria apre alle 15.30 e la mattina dalle 9.00 alle 12.30. Prenotazione telefonica (tel 045/8001471).