Tav, al via il secondo lotto Brescia-Verona

Sbloccate le risorse finanziare per il secondo lotto costruttivo della tratta Alta Velocità/Alta Capacità Brescia Est-Verona, del valore complessivo di circa 514 milioni di euro.

tav brescia verona alta velocità alta capacità treno treni

Sbloccate le risorse finanziarie per il secondo lotto costruttivo della tratta Alta Velocità/Alta Capacità Brescia Est-Verona, del valore complessivo di circa 514 milioni di euro.

Il Consorzio Cepav due, in cui Saipem detiene una partecipazione pari al 59,09% e di cui ha la leadership operativa, ha ricevuto da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) la formale comunicazione che notifica l’avvenuta assegnazione e disponibilità di un’ulteriore tranche di risorse finanziarie per la realizzazione del secondo lotto costruttivo della tratta Alta Velocità/Alta Capacità Brescia Est-Verona del valore complessivo di circa 514 milioni di euro. La quota di competenza di Saipem è circa 304 milioni di euro.

In particolare, il secondo lotto costruttivo prevede il completamento da parte del Consorzio Cepav di due delle opere civili della tratta Brescia Est-Verona e la realizzazione dell’armamento ferroviario, della trasmissione elettrica e delle tecnologie dell’intera tratta, si legge in una nota. (Ansa)