Controlli nei punti caldi di Verona: 400 identificati, 15 denunce e 3 arresti

Disposizione straordinaria della Questura: Carabinieri, Finanza, Polizia Locale e di Stato insieme per la sicurezza in Borgo Roma e Veronetta, le zone più colpite da spaccio e degrado.

New call-to-action

Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Locale insieme per attività di prevenzione nei quartieri di Veronetta e Borgo Roma. La disposizione straordinaria arriva dalla questura e ha come obiettivo mantenere l’ordine pubblico.

Focus sulle piazze dove i cittadini, anche in occasione degli incontri serali in cui partecipano rappresentanti della questura, hanno segnalato situazioni di degrado o illegalità, legati anche alla presenza di assuntori che vanno alla ricerca di stupefacenti.

LEGGI ANCHE: Occupazioni e accattonaggio molesto: a Verona 91 daspo urbani in una settimana

Una settimana in cui le Volanti della Polizia di Stato, oltre ad aver identificato quasi 400 persone, sono intervenute per 26 furti in appartamento, attività commerciali e autovetture, che in alcuni casi sono diventati rapina a causa dell’azione violenta con cui gli autori hanno tentato di guadagnarsi la fuga. In molti casi i furti sono stati resi semplici dall’assenza di misure di autoprotezione, che rientrano in quelle responsabilità di cittadinanza che rende più forte, insieme all’azione delle Forze dell’Ordine, la sicurezza di Comunità.

L’azione di prevenzione amministrativa della Divisione Polizia Anticrimine, rappresenta la presenza sul territorio veronese di diversi soggetti potenzialmente pericolosi provenienti da altre aree del Paese. Solo negli ultimi 3 mesi dalla medesima Divisione sono stati adottati 21 Fogli di via obbligatori, 47 Avvisi Orali, 19 Ammonimenti, 24 Divieti di accesso agli esercizi pubblici e 2 sorveglianze speciali.

LEGGI ANCHE: Allerta arancione PM10: martedì e mercoledì stop ai diesel Euro 5

Molteplici i provvedimenti adottati a carico di cittadini stranieri che, nell’ultima settimana, sono stati colpiti da 7 espulsioni e 2 accompagnamenti ai Centri di permanenza per i rimpatri che hanno richiesto un grande impiego di risorse, come nel caso di un 33enne pluripregiudicato di nazionalità marocchina, con oltre 10 Alias, portato dai poliziotti fino al CPR di Potenza. I servizi con il medesimo taglio e soprattutto sulla base delle segnalazioni dei cittadini proseguiranno anche per le prossime settimane.

LEGGI ANCHE: Grezzanella, a Villafranca partono i lavori per completare l’arteria

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM