Strage di Bologna, la staffetta è arrivata a Verona

Il 2 agosto 1980, alle 10.25, l'evento che ha segnato profondamente una generazione. In occasione del 41esimo anniversario della Strage di Bologna, anche Verona parteciperà alle commemorazioni nel capoluogo emiliano.

Strage di Bologna
Fonte: rai.it

Lunedì 2 agosto, in occasione del 41° anniversario della strage alla stazione di Bologna, Verona sarà presente alla cerimonia nel capoluogo emiliano, dove perse la vita il giovane studente universitario veronese Davide Caprioli. L’Amministrazione comunale sarà rappresentata dal Consigliere con delega all’Anticorruzione Roberto Simeoni.

Il programma

Nella strage, che avvenne alle 10.25 del 2 agosto 1980, persero la vita 85 persone, tra cui il giovane veronese Davide Caprioli.  Il momento clou della commemorazione sarà lunedì 2 agosto in stazione. Alle 10.10, interverrà il Presidente dell’Associazione Familiari Vittime della Strage alla Stazione di Bologna Paolo Bolognesi, mentre alle 10.25, ci sarà il Triplice fischio del treno, seguito dal minuto di silenzio in memoria delle Vittime. Prenderà poi la parola il Sindaco di Bologna e della Città metropolitana Virginio Merola. Successivamente, alle 10.50, verranno deposte le corone al cippo che si trova al Primo binario, che ricorda anche il sacrificio del ferroviere Silver Sirotti, deceduto nella strage del treno Italicus.  L’intero programma di eventi in ricordo delle vittime della strage è molto ricco e si articola su due giorni, domenica 1 agosto la mattina e lunedì tutto il giorno.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Domenica 1 agosto, alle 8, dalla Stazione Centrale partiranno delle staffette podistiche denominate “Per Bologna per NON Dimenticare il 2 Agosto 1980”. Alle 10, al Centro Sociale Culturale Villa Torchi si terrà la commemorazione al cippo che ricorda i bambini Vittime della strage del 2 agosto 1980, luogo di arrivo anche delle staffette podistiche e ciclistiche. Alle 11.30 nella piazzetta all’incrocio tra via delle Fonti e via di Corticella sarà posata una targa commemorativa in memoria alle vittime della strage Viviana Bugamelli e Paolo Zecchi. 

L’idea della staffetta, arrivata al 40° anniversario, nacque nel 1981 in occasione della prima commemorazione della strage, quando alcuni podisti e amici di Sesto Fiorentino decisero di raggiungere correndo Bologna il 2 agosto 1981. Da allora ogni anno si sono aggiunte persone ma soprattutto nuove tratte, chi di corsa chi in bici, tutte per informare le persone e trasmettere il messaggio ‘Mai più terrorismo, mai più stragi!’. Ad accogliere oggi i podisti in piazza Bra è stato l’assessore allo Sport Filippo Rando, la sorella di Davide Caprioli, Maria Cristina, il presidente dell’Associazione Radiotaxi Verona Daniele Garonzi, il presidente del consiglio studenti dell’Università di Verona Stefano Ambrosini e i rappresentanti dell’Historic Cars Club presenti con auto d’epoca e moto. 

Oltre a portare il messaggio affinché non si ripetano più stragi come quella di Bologna, è stato annunciato che lunedì 2 agosto alle 12.30 al Polo Zanotto, verrà inaugurato un murale dedicato a Davide Caprioli, deceduto a vent’anni quando era studente alla facoltà di Economia e commercio. Nel murale, come anticipato, ci sarà Davide con la chitarra, sua passione, sua compagna di viaggio e rimasta intatta nel treno esploso, ma anche un orologio fermo alle 10.25, ora in cui il giovane veronese, che oggi avrebbe 61 anni, ha perso la vita. Il presidente dei tassisti Garonzi inoltre ha consegnato una lettera da portare a Bologna, dal momento che il 2 agosto morirono anche due tassisti in servizio alla stazione. Dopo la consegna di braccialetti rappresentativi e il passaggio del testimone, la staffetta ha ripreso il cammino per fare tappa stasera a Ostiglia, per arrivare lunedì a Bologna. 

L’arrivo della staffetta

«Dopo 41 anni siamo qui per ricordare la strage di Bologna nella quale ha perso la vita anche il nostro giovane concittadino Davide Caprioli – afferma l’assessore Rando -. Con questa staffetta vogliamo ricordare tutte le vittime e le loro famiglie che hanno sofferto. Cerchiamo attraverso lo sport e la solidarietà di non dimenticare quel drammatico momento sperando che si sia chiuse una delle pagine più buie della nostra storia e che non si ripeta mai più». 

«Davide era un cittadino di Verona, abitava nel quartiere Stadio, e aveva fatto tutte le scuole qui – ricorda la sorella di Caprioli -. Era un ragazzo normalissimo che quel giorno tornava dalle vacanze, ma è stato travolto da una bomba. Ricordiamo lui e tutte le vittime, affinché non accada più. Ora è in corso il processo ai mandanti, ma la cosa bellissima è che lunedì verrà dedicato a Davide un murale all’università in cui studiava».

Lunedì 2 agosto, proclamata ‘Giornata in memoria delle Vittime di tutte le stragi’, si parte dalle 6.30 alle 8.30 al Parco della Montagnola Piazza VIII Agosto con l’arrivo da tutta Italia delle staffette podistiche “Per non dimenticare” e delle staffette ciclistiche. Dalle 8 alle 13, alla Stazione Centrale nello stand di Poste Italiane ci sarà un Annullo filatelico speciale. Alle 9.15 da Piazza Nettuno partirà il corteo che seguirà un percorso fino alla Stazione Centrale tracciato dall’installazione di “Sampietrini della memoria”, con i nomi e l’età delle 85 Vittime della strage del 2 agosto 1980.

Orologio Strage di Bologna
L’orologio all’esterno della stazione di Bologna fermo sulle 10.25, l’ora della strage

Subito dopo la cerimonia di commemorazione, alle 11.15 partirà il treno straordinario per San Benedetto Val di Sambro e si deporranno le corone alle lapidi che ricordano le Vittime degli attentati ai treni Italicus e 904 Napoli – Milano, con interventi del Sindaco di San Benedetto Val di Sambro Alessandro Santoni, della presidente dell’Associazione Familiari Strage Treno 904 Napoli – Milano Rosaria Manzo e di un Consigliere delegato della Città metropolitana di Bologna. Sempre alle 11.15 alla Chiesa di San Benedetto in via dell’Indipendenza, l’Arcivescovo di Bologna S.Em. Cardinale Matteo Maria Zuppi, celebrerà una Santa Messa.

Alle 11.30 alla sede del Cotabo Taxi saranno deposte delle corone al monumento in ricordo dei tassisti deceduti il 2 agosto 1980. Nel pomeriggio, alle 17 al Campo sportivo di Ceretolo a Casalecchio di Reno si disputerà il triangolare di calcio “Lo sport ricorda”, tra le squadre Gruppo FER Ferrovie Emilia Romagna e RFI. La giornata di commemorazione di concluderà alle 21.15 in Piazza Maggiore a Bologna dove ci svolgerà la 27^ edizione del Concorso internazionale di composizione ‘2 agosto’, dedicato a partiture per orchestra.

Si esibirà l’orchestra del Teatro Comunale di Bologna diretta da Marco Angius. Il programma vedrà l’esecuzione di “Nelle pieghe” di Francesco Vitucci (Italia), primo premio, “Fluo” di Cesare Rolli (Italia), secondo premio e “Pezzetti di nebbia” di Krystian Neścior (Polonia) terzo premio. A seguire “Orpheus”, omaggio a Igor Stravinsky (1882-1971) a 50 anni dalla morte. Il concerto sarà trasmesso in diretta su Rai 5 e Rai Radio 3.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM