Strada Gardesana di nuovo aperta (a senso unico alternato)

Veneto Strade Spa ha comunicato la riapertura parziale della strada al traffico veicolare dopo la frana in località Tempesta, in territorio trentino, avvenuta il 2 gennaio scorso. La riapertura completa prevista per metà marzo.

Impianto semaforico che regola il passaggio nel senso unico alternato sulla Gardesana all'altezza di Tempesta.
Impianto semaforico che regola il passaggio nel senso unico alternato sulla Gardesana all'altezza di Tempesta.

La Strada regionale 249, conosciuta da tutti come la “Gardesana”, da venerdì pomeriggio ha riaperto al traffico veicolare, in particolare nel tratto in località Tempesta, nel Comune di Nago-Torbole, dove il 2 gennaio scorso un fronte di quasi 60 metri si era staccato dalla roccia ed era piombato sulla carreggiata ostruendola completamente.

Subito al lavoro le Province di Trento e di Verona, assieme alle aziende di trasporto per garantire agevolazioni ai pendolari e allestendo un servizio sostitutivo col battello. Dopo poco più di un mese la strada è stata riaperta con il senso unico alternato regolato da impianto semaforico.

I lavori fino a questo momento

In via preliminare, anche al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori, si è reso necessario il consolidamento della parete rocciosa che costeggia la SS 249, attraverso la demolizione con esplosivo di un volume di roccia pari a circa 400 metri cubi, in precario equilibrio lungo il versante nella zona immediatamente a monte della nicchia di frana, e la successiva posa in opera di reti metalliche di rivestimento opportunamente rinforzate e di nuove barriere paramassi.

A seguire è stato rimosso il materiale dalla sede stradale, per un volume nell’ordine di 1000 metri cubi; sono stati quindi completati gli interventi di consolidamento del versante nella zona messa a nudo con la rimozione del materiale franato e si è ricostruita la pavimentazione bituminosa gravemente danneggiata per un’ampia porzione del tratto stradale interessato dal crollo roccioso. Gli interventi sono stati poi completati con la posa in opera di una barriera di sicurezza provvisoria ad elementi prefabbricati sulla corsia lato lago della carreggiata in sostituzione dell’originario parapetto, anch’esso danneggiato dalla frana, in modo da accelerare il ripristino del collegamento stradale, a senso unico alternato regolato da semaforo, tra Torbole e Malcesine.

Una fase dei lavori per ripristinare la frana sulla Gardesana

Termine lavori per metà marzo

I lavori proseguiranno con continuità anche nelle prossime settimane con la ricostruzione del parapetto lungo il lago, con le stesse caratteristiche dell’originario manufatto. La completa ultimazione è prevista per la metà del prossimo mese di marzo, quando potrà essere ripristinata la circolazione a doppio senso di marcia.

Con la riapertura della SS 249 verrà sospeso, a partire da sabato 13 febbraio, il servizio traghetto veicoli e passeggeri Riva del Garda – Malcesine- Riva del Garda, istituito a partire dal 4 gennaio scorso, a seguito dell’interruzione del collegamento stradale.

Gardesana riaperta col senso unico alternato