Sportello Unico del Lavoro, potenziati i servizi online

Le Amministrazioni comunali di Grezzana, Bosco Chiesanuova, Cerro Veronese, Erbezzo e Roverè Veronese invieranno una lettera sull’iniziativa alle aziende produttive e commerciali dei rispettivi territori.

assegni per il lavoro regione veneto

Lo Sportello Unico del Lavoro della Lessinia e della Valpantena – che ha sede in via Roma 1, a Grezzana – prosegue e potenzia la propria attività on-line. Ne sarà accentuata la visibilità anche all’interno delle bacheche istituzionali Internet e Social.

Le Amministrazioni comunali invieranno una lettera sull’iniziativa alle aziende produttive e commerciali dei rispettivi territori. Il front-office era stato, infatti, sospeso per il perdurare dell’emergenza sanitaria.

Grezzana, Bosco Chiesanuova, Cerro Veronese, Erbezzo e Roverè Veronese sostengono sia le aziende produttive e commerciali sia i lavoratori. Le prime, perchè riprendano e rilancino le proprie attività; i secondi, perché ritrovino il posto perso o che manca da tempo. Il servizio, gratuito, gestito dall’Agenzia Sociale Lavoro&Società, agevola l’incontro tra domanda e offerta.

La missiva sarà firmata dall’assessore al Lavoro di Grezzana Federica Veronesi, dal sindaco di Bosco Chiesanuova Claudio Melotti, dall’assessore al Lavoro di Bosco Chiesanuova Lorenza Corradi, dal sindaco di Cerro Veronese Nadia Maschi, dall’assessore alle Attività Produttive di Cerro Veronese Rino Brunelli, dal sindaco di Erbezzo Lucio Campedelli, dal sindaco di Roverè Veronese Alessandra Ravelli e dal consigliere delegato ai Servizi Sociali di Roverè Veronese Agnese Dalla Valentina.

«Oggi, contenuta l’emergenza sanitaria, la priorità delle Amministrazioni comunali è affrontare l’emergenza lavorativa, che diventa, inevitabilmente, un’emergenza sociale. Detto brutalmente – ma è giustificato dalle numerose richieste di aiuto a cui ultimamente rispondiamo – le famiglie hanno bisogno, prima di tutto, di mangiare. Se dalla mattina alla sera non mettono in tavola nemmeno un piatto – prima ancora di pagare mutui, affitti, bollette, tasse – non hanno la forza di produrre, di vendere, di guadagnare. Titolari o dipendenti che siano. Questa è la ragione per cui vogliamo, prima ancora di dovere, rafforzare lo Sportello Unico del Lavoro», commentano i sindaci, assessori e consiglieri delegati di Grezzana, Bosco Chiesanuova, Cerro Veronese, Erbezzo e Roverè Veronese.

Lo Sportello Unico del Lavoro è riservato ai residenti nei cinque territori. L’operatrice dell’ufficio oggi virtuale riceve i curricula vitae predisposti dai candidati o aiuta gli stessi candidati nel prepararsi ad un colloquio. L’operatrice provvede ad inviare i curricula vitae dei candidati alle aziende. Saranno le stesse aziende, se interessate ai profili lavorativi pervenuti, a contattare direttamente i candidati per l’eventuale assunzione. 

Ad oggi, il servizio, istituito nel 2017, ha coinvolto 66 aziende presso cui sono state assunte 106 persone. Laddove ci fosse necessità di personale, si potrà comunicare allo Sportello Unico del Lavoro compilando il modulo che sarà scaricabile direttamente dai siti Internet delle Amministrazioni comunali.