Virtus, dopo Monza arriva la capolista Pordenone

Domani sera al Gavagnin-Nocini di Borgo Venezia, fischio d’inizio alle 18.30, arriva la corazzata Pordenone. Calendario beffardo per la Virtus Verona che tre giorni dopo il match del Brianteo incrocia le armi della capolista del girone, reduce da dieci risultati utili consecutivi.

A commentare la delicata sfida di domani è il presidente allenatore Gigi Fresco: “A Monza abbiamo disputato un’ottima gara, ripartiremo da lì per cercare  l’impresa contro il Pordenone. Quella neroverde è una squadra quadrata, brava a dare continuità ai propri risultati fino a riuscire a staccare  la concorrenza di squadre altrettanto forti e blasonate. Bisogna fare i  complimenti a questo Pordenone ma noi cercheremo di rovinargli la festa.  A proposito di continuità, è quella che manca a noi. Ci accontenteremmo  anche di una mini-serie”.

Fresco torna per un attimo sulla prestazione di Monza prima di tuffarsi  nel match in programma domani al Gavagnin-Nocini: “Prima di subire quel  gol a dir poco rocambolesco abbiamo creato tanto senza però segnare. Bisogna sfruttare le occasioni che costruiamo perchè in questo campionato è difficile che una difesa possa concedere numerose palle gol”.

Chiusura dedicata come al solito al capitolo formazione: “Come spesso  avviene quando si gioca ogni tre giorni è bene pensare a qualche  rotazione. Rispetto a sabato potrebbero partire dall’inizio Nolé,  Ferrara e Rubbo”.