Verona torna a correre con la Giulietta & Romeo Half Marathon

Anche lo sport si rialza a Verona con la Giulietta & Romeo Half Marathon e la Avesani Monument Run, competizioni rinate grazie al grande sostegno di sponsor e volontari: l'ennesimo passo verso una tanto agognata normalità.

Domenica 13 giugno è attesa la 14esima edizione della Giulietta&Romeo Half Marathon e della Avesani Monument Run, l’evento di livello internazionale organizzato da Gaac 2007 Veronamarathon Asd insieme al Comune di Verona e che gode del Patrocinio della Regione Veneto e dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, Consorzio Zai, Verona Mercato e Amia. La partenza è prevista allo Stadio alle ore 7:30 per la mezza maratona, e alle 9:00 per la 10 chilometri, con partenze ad intervalli di 10 minuti per garantire il rispetto delle misure anti Covid. Saranno molto rigide le misure sanitarie, con misurazioni di temperatura corporea a cui verranno sottoposti tutti gli atleti.

La voglia di ripartite anche nella corsa è bene esplicitata nella t-shirt che i partecipanti della Giulietta&Romeo Half Marathon troveranno in omaggio nel proprio pacco gara grazie allo sponsor tecnico Joma. Di un colore giallo raggiante, sul fronte è raffigurato il logo dell’evento, sul retro invece un messaggio inequivocabile: «Verona! Ricomincia a correre». La medaglia della competizione nasce invece dall’intesa con l’Accademia delle Belle Arti di Verona e dall’apposito concorso rivolto agli allievi designer. Delle sei opere selezionate, la sfida finale è stata vinta dall’Abbraccio di Erica Andrich, un oggetto frutto dell’interpretazione della nascita leggendaria di Verona. La competizione, che verrà trasmessa in differita con una sintesi di 45’ da Rai Sport, è percorso misurato e certificato (21,097km), insignita del Gold Label Fidal, massima onorificenza possibile e rientrante nei calendari internazionali dell’Aims e di World Athletics.

Il percorso è piuttosto rinnovato e dinamico, da correre tutto d’un fiato in un giro unico, senza sovrapposizioni, e che promette di essere più veloce di quello classico grazie ad un numero minore di curve. Un percorso che parte dalla periferia e tocca due volte il centro storico, sia nei primi chilometri che nella seconda parte, ma che nel contempo è veloce e respira sui Lungadige. Si parte dallo Stadio Bentegodi, fino ad arrivare, dopo circa tre chilometri, in Gran Guardia che, con i suoi 86 metri di lunghezza, svetta nel lato sud della centrale Piazza Bra. I podisti la lasceranno per incontrare, all’alba ormai del quarto chilometro percorso, la Chiesa di San Fermo Maggiore. Ancora un chilometro per raggiungere Piazza delle Erbe e la Torre dei Lamberti che, coi suoi 84 metri, è ad oggi l’edificio più alto della città di Verona.

Proseguendo, si arriverà dopo circa 15 chilometri alla Torre dei Lamberti, per poi passare davanti alla Basilica di Sant’Anastasia: da qui si corre per un chilometro in direzione della Chiesa di Sant’Eufemia, un edifico religioso di notevoli dimensioni e dal magnifico portale quattrocentesco. E’ il momento centrale della gara e, grazie al terreno liscio che permetterà di guadagnare qualche secondo, rappresenta un’ottima opportunità per tentare di aumentare il proprio ritmo. Al sedicesimo chilometro si raggiunge il Ponte del Risorgimento; dopo poche centinaia di metri si è in Porta Borsari, e poi subito in piazza Bra, da cui si esce percorrendo Via Roma per arrivare al maestoso Castelvecchio. A questo punto si procede in direzione Porta Palio, per poi tagliare il traguardo dentro allo Stadio Bentegodi.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Le iscrizioni sono ancora aperte, il numero limite previsto è di 4000 partecipanti per la mezza maratona, 1000 per la Avesani Monument Run e altrettanti 1000 per la non competitiva. L’evento sportivo è stato presentato oggi in municipio dal sindaco Federico Sboarina e dall’ assessore allo Sport Filippo Rando. Presenti Stefano Stanzial, presidente di Gaac 2007 Veronamarathon Asd, Francesco Uguagliati Presidente Fidal Regione Veneto, il Presidente di Agsm Aim Stefano Casali e il direttore commerciale del Pastificio Avesani Alessandro Chiarini.

Giulietta&Romeo Half Marathon 2020
Giulietta&Romeo Half Marathon 2020

Non manca ovviamente il commento del sindaco a riguardo, che infatti afferma :«Verona torna finalmente a correre. La mezza maratona di domenica prossima rappresenta la ripartenza dello sport, quello dei grandi eventi, che porta in città atleti da tutto il mondo ma anche tanti turisti. Nel giro di pochi giorni Verona ha ospitato la tappa del Giro d’Italia, ha visto tornare il pubblico in Arena per la grande riapertura con il concerto de “Il Volo”, ha accolto migliaia di bambini e famiglie allo Stadio grazie a Sport Expo. A tutto ciò si aggiunge il ritorno dei turisti, tutti segnali di un percorso ormai in discesa e che ci fa vedere la luce in fondo al tunnel della pandemia. Come sindaco non posso che essere orgoglioso di una città che con coraggio sta cercando di ripartire in ogni settore. Si tratta di traguardi per nulla scontati, frutto del lavoro iniziato nella più totale incertezza, quando tutto era chiuso e progettare era ancora più difficile. Siamo invece riusciti a farci trovare pronti agli appuntamenti più attesi, tra cui questa importante manifestazione sportiva che rappresenta un ulteriore tassello della ripresa economica di una città che ha sofferto tanto nei mesi scorsi e che ora, anche grazie a questi eventi, è pronta a risollevarsi».

«Dal punto di vista sportivo la gara di domenica sarà un evento di altissimo livello, con atleti internazionali pronti a sfidarsi per il podio nella nostra città – ha detto invece l’assessore Rando – Sono certo che quelle che vivremo domenica saranno emozioni che conserveremo nel tempo, le abbiamo attese per più di un anno e la loro mancanza ci ha ricordato che nulla è scontato. Ci tengo a sottolineare il ruolo di tutti gli organizzatori e dei numerosi volontari che rendono possibile la Giulietta&Romeo Half Marathon e la Avesani Monument Run: si tratta di una manifestazione di grande impatto, per la cui organizzazione si sono spesi tutti in maniera significativa».

«L’anno scorso siamo stati fortunati perché siamo riusciti a far disputare la Giulietta&Romeo Half Marathon pochi giorni prima del lockdown nazionale – ha fatto notare il Presidente Stefano Stanzial -, poi a novembre e dicembre abbiamo dovuto organizzare la Veronamarathon e la Christmas Run in modalità virtuale a distanza. Questo però non ci ha abbattuti, volevamo fortemente che “la Giulietta” si svolgesse, quindi con un po’ di ottimismo e credendoci fortemente l’abbiamo pensata e ideata per questa domenica 13 giugno che è ormai imminente.

L’abbiamo iniziata a organizzare a fine gennaio, nella speranza che in giugno fosse terminata o quanto meno in forte diminuzione la situazione pandemica da Covid 19, e così è stato. Davvero complicato organizzare eventi sportivi di questa portata, ma voglio ringraziare le Istituzioni qui presenti, gli sponsor e gli oltre 350 volontari impegnati, perché ci hanno creduto e ci hanno dato un grande aiuto fin dal principio. Sabato e domenica sarà una grande festa per Verona e per lo sport in generale. Sarà il momento della ripartenza di questa nostra città, l’abbiamo scritto anche sul retro delle 4000 t-shirts che daremo a ogni partecipante: “Verona…ricomincia a correre” e l’hashtag ufficiale che abbiamo coniato che è per i partecipanti ma anche per tutti i cittadini, #oratoccaate».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM