Verona in A: città in delirio, in Arena la festa per l'Hellas

VERONA – L’Hellas torna in serie A, e Verona si veste di gialloblu. Dopo un pareggio non spettacolare migliaia di tifosi hanno invaso nel tardo pomeriggio di sabato 18 maggio un centro città già saturo per la giornata dei musei aperti, i preparativi del concerto areniano dei One Direction e quelli per il passaggio del Giro d’Italia.

Chi in auto, chi in moto, chi a piedi, tutti sventolando bandiere, sciarpe, e suonando clacson, trombe e trombette verso piazza Brà. Molti quelli che si sono lasciati andare al tradizionale bagno nella fontana, tra i quali il sindaco Flavio Tosi e altri rappresentanti cittadini. Tanto entusiasmo al passaggio del pullman dei giocatori e stasera, in Arena, si riprenderà con i festeggiamenti.

L’appuntamento è con il maxi evento "110 anni di Hellas" in piazza Bra a partire dalle ore 20.00, dove sono attesi 13mila spettatori. La serata, organizzata dall’Associazione Culturale 110 anni Hellas Verona, sarà presentata da Francesca Cheyenne e Mauro Micheloni, con la regia di Gaetano Morbioli.

Sfileranno sul palco oltre 300 giocatori che hanno fatto la storia dell’Hellas, dagli anni Cinquanta, alla stagione dello scudetto, fino all’attuale formazione, che sarà presente al completo. Presenzieranno dunque Pierino Fanna, Giuseppe Galderisi, Franco Nanni,Osvaldo Bagnoli, vecchie glorie dell’Hellas che ricorderanno le imprese della squadra.

Seguiranno momenti di spettacolo, con musicisti e personaggi cittadini da Umberto Smaila a Gerry Calà, Massimo Bubola, Fiordaliso, Cecilia Gasdia, Dino, Cristiano Contin, i 1903, Sum Brothers, Beppe Bifido, Roberto Puliero e i Nuovi Cedrini.

Tutto l’incasso sarà devoluto ad associazioni no-profit e benefiche, come Abeo, Voci e volti, Fondazione Giovanni Paolo II, Noi per Lorenzo e Children Without Borders.

Gli ultimi biglietti si possono acquistare nelle filiali Unicredit abilitate, al Box office e solo per oggi, alla biglietteria dell’Arena, a partire dalle 10.

La polizia municipale sarà massicciamente impegnata con servizi di prevenzione e controllo, ed essendo prevista un’altra ondata di tifosi in piazza Brà, consiglia ai cittadini di evitare l’uso dei mezzi privati per arrivare in centro.

La Redazione