Ronnie Quintarelli a un passo dal quarto titolo di Super GT

Ronnie Quintarelli ha vinto la penultima gara del Campionato Super GT giapponese. Ronnie si giocherà il quarto titolo all’ultima gara della stagione: sarebbe il primo nella storia a riuscirci.

Grazie ad un’eccezionale performance di squadra, Ronnie Quintarelli ha conquistato sul tecnico tracciato di Autopolis il suo secondo successo stagionale nel Super GT giapponese, ed insieme al compagno di team Tsugio Matsuda è ora a due sole lunghezze dalla leadership del campionato con un appuntamento alla conclusione.

In qualifica, l’equipaggio del Team Ufficiale Nismo ha ben figurato nonostante una vettura dall’assetto non perfetto, facendo progredire la Nissan GT-R numero 1 passo dopo passo. Matsuda ha preso parte al Q1, assicurandosi un posto nella sessione decisiva anche grazie ad un puntuale ritocco al set-up. Quintarelli poi ha messo a segno un giro praticamente perfetto chiudendo al terzo posto.

«Essere ritornati alla vittoria qui ad Autopolis in una gara chiave per la nostra stagione è motivo di grande soddisfazione.» dice Quintarelli «Per tutto il fine settimana la Nissan Calsonic numero 12 era sembrata imbattibile, ma grazie al grande lavoro del team Nismo e di Michelin, alla fine siamo riusciti a sfruttare al meglio il nostro potenziale, credendoci fino alla fine. Abbiamo portato a casa una vittoria che ci consentirà di giocarci il campionato a Motegi, nell’ultimo appuntamento della stagione del 14 e 15 di Novembre. Cercheremo prepararci al meglio per questo entusiasmante gran finale, lottando con determinazione per recuperare i due punti di distacco in classifica che ci separano dai leader. Un sentito grazie al team per il grande lavoro e a tutti i tifosi per il loro strepitoso supporto ad Autopolis»

Per la gara, Ronnie e tutta la squadra hanno cercato di continuare nello sviluppo della vettura e puntare al minor consumo possibile delle gomme in una situazione in cui, per via dell’asfalto abrasivo, vi era molta incertezza. La scelta ha pagato, e Ronnie ha mantenuto il terzo posto nelle prime fasi passando poi secondo intorno al ventesimo giro. Rientrato ai box con circa quattro secondi di distacco, e in anticipo sui rivali diretti, ha ceduto il volante a Matsuda, che approfittando delle gomme più calde ha passato la Nissan Calsonic numero 12 per il comando. Il giapponese ha anche resistito ad un azzardato contrattacco sfociato in un contatto, prima di tagliare il traguardo al primo posto. Per lui e per Quintarelli si tratta della seconda vittoria dell’anno, oltre che la seconda consecutiva ad Autopolis dopo quella del 2014.