Ronnie Quintarelli è leggenda! Vinto il 4 titolo in Super GT

Il pilota veronese, assieme al suo compagno di gara Tsugio Matsuda, rimonta nell’ultima gara di Motegi dalla dodicesima fino alla seconda posizione. Si lascia alle spalle la Nissan Calsonic, leader fino a ieri del Campionato e si aggiudica per la quarta volta il titolo. Ronnie è il primo pilota nella storia di questo sport a riuscire in questa impresa.

Ronnie Quintarelli è nella storia del Super GT giapponese e dello sport mondiale. Il pilota di Sant’Anna d’Alfaedo trionfa assieme al suo compagno di squadra Tsugio Matsuda, sul circuito di Motegi e festeggia il quarto titolo personale. Nessuno prima di lui c’è riuscito.

Una gioia incontenibile per il pilota di Sant’Anna d’Alfaedo che questa notte (ore 5.30 italiane), partito dodicesimo nell’ultima prova del mondiale a causa delle qualifiche non perfette disputate sotto una battente pioggia, ha saputo rimontare nella prima parte della gara fino al terzo posto. Ronnie ha poi passato il testimone al compagno Matsuda che su una pista che via via si stava asciugando, ha mantenuto la seconda posizione fino alla bandiera a scacchi dopo essere stato anche in testa per alcuni tratti della gara.

Seconda posizione che ha permesso alla Nismo Ufficiale di passare in classifica generale, all’ultimo respiro, la Nissan Calsonic di Hironobu Yasuda e J.P.L.De Oliveira giunta quarta al traguardo e fino a quel momento leader incontrastata del super GT.

In pochi credevano fosse possibile una rimonta del genere, paragonabile più o meno a quella mancata di Valentino Rossi nei confronti di Lorenzo nel Moto Gp, eppure oltre al pilota veronese, su a Sant’Anna d’Alfaedo, i ragazzi del Fan Club Ronnie Quintarelli presieduto da un estasiato Denis Marconi, non hanno mai smesso di crederci.

Contattati telefonicamente dalla redazione qualche ora fa non riuscivano a contenere la gioia di un risultato che ha tutte le caratteristiche della grande, grandissima, impresa.

Ora non resta che attendere il ritorno trionfale del pilota pluricampione veronese che, come ogni anno, tornerà nella sua città a Natale abbracciato da parenti, amici e famigliari che saranno lì ad accoglierlo e a festeggiarlo come solo un grande dello sport merita.

GUARDA L’ORDINE DI ARRIVO DI MOTEGI