Redskins, ottima prova contro i Mexicans

Seconda vittoria dei Redskins Verona che hanno vinto sui Mexicans per 42 a 6.  la squadra ha reagito bene all’infortunio di Camerlengo e all’assenza del quarterback e ha portato a casa l’ottimo, risultato. Segno più per i ragazzi del coach Fabbrica e menzione per Federico Martini, che al suo esordio da titolare come centro,ha dato una buona prova di maturità e intesa di gioco.

I Redskins sono riusciti a sorprendere la difesa dei Mexicans anche nei giochi di lancio. “Siamo stati bravi a portare un’ottima pressione sul backfield avversario – ha detto il coach Cundari a fine partita – “Questo, insieme all’ottimo  controllo da parte dei  defensive back del downfield, ha fatto in modo di bloccare ogni gioco dei Mexicans”.

Nel primo quarto di gioco è la difesa a dare inizio alle danze, con una safety di Destiny Osawe che regala i primi 2 punti ai Pellerossa. Qualche minuto dopo è invece l’attacco promotore del touchdown, che segna su passaggio di Federico Corradi per Zeno Ballarini (8-0). I Redskins provano la conversione da 1 punto, ma per un’imprecisione dello special team,l’extra point non riesce.Nel secondo quarto è ancora Zeno Ballarini con una ricezione in TDa mettere ancora punti sul tabellone e questa volta il punto aggiuntivo riesce, conSimone Rosace che centra i pali: 15-0. La risposta dei Mexicans però non tarda ad arrivare.Con un gioco di corsa i trevigiani riescono a varcare la linea di touchdown scaligero, chiudendo però l’azione  senza trasformazione.Il punteggio di 15-6, resterà tale sino al fischio dell’arbitro per l’halftime.

Squadre nuovamente in campo ed è subito la difesa pellerossa a mantenere alta la concentrazione con una serie di placcaggi da parte di Frederik Steinhauser (MVP defensive per lui) e Alessio Manganotti, che bloccano i  ripetuti tentativi di corsa dei runnigback messicani. L’attacco ringrazia e dopo una serie di giochi di corsa efficaci,è il turno di Andrea Azerton,che varca la goal line avversaria.Trasformazione con calcio tra i pali ok  e punteggio di 22-6.

Nei successivi drive è la difesa Redskins di Coach Cundari a controllare il campo. Verona segna altre 2 volte con un’azione personale di Federico Corradi e con una corsa di Luigi Livia. È ancora la difesa però a mettere il punto finale alla partita, con un intercetto da parte di Frederik  Steinhauser, riportato in touchdown e trasformato da Simone Rosace.

Dopo questa vittoria per i Redskins Verona è tempo di una breve pausa in vista del match contro gli Hurricanes, che si giocherà in terra vicentina sabato 9 marzo. C’è un po’ di tempo dunque e già sappiamo che i nostri pellerossa utilizzeranno questi giorni per prepararsi al meglio.