MERCOLEDÌ SCATTA L'EDIZIONE 2010 DELLA LESSINIA LEGEND

La leggenda torna in Lessinia. Mercoledì 2 giugno, dopo mesi di attesa, andrà in scena l’attesissima <italic>edizione 2010 della Lessinia Legend</italic>, gara mountain bike in linea che ha saputo crearsi non solo un nome prestigioso tra i bikers professionisti, ma anche tra i tanti appassionati più o meno agonisti che percorreranno la corsa con lo spirito eroico di chi vuole semplicemente “esserci stato”.

L’edizione di quest’anno riserva due tipi di percorso: il “Marathon”, di 124km con 3320mt di dislivello; e il “Point to Point” di 58km con 1350mt di dislivello. La partenza e l’arrivo per entrambi i percorsi saranno ospitate dagli impianti sportivi Gavagnin, in B.go Venezia, anziché dalla ex caserma Passalacqua, come comunicato in un primo momento.

Veniamo ora al dettaglio dei punti salienti del percorso “Marathon”. Primo tratto impegnativo la salita verso il Pian di Castagnè, di circa 4km. Abbastanza ripida, questo primo ostacolo presenta tuttavia sede stradale larga e fondo piatto e duro, che consentirà quindi buona aderenza e possibilità di una pedalata più fluida. Seconda selettiva salita da superare quella che da S.Rocco porterà sino a Velo: 10km in cui si percorreranno 450mt di dislivello. Sicuramente un tratto più impegnativo che scremerà gli atleti papabili di vittoria. Dopo un tratto più leggero, terza salita verso il GPM del Monte Tomba (1766mt). Si tratterà in questo caso di un lungo e medio/dolce avvicinamento percorrendo per un buon tratto la Translessinia fino a perdere quota attraversando il Vajo dell’Anguilla. Il percorso proseguirà poi in saliscendi fino alla salita verso Erbezzo (3km), poi ancora in discesa sino alla salita del Ponte di Veja (6km) ed infine l’ultimo sforzo verso Fiamene per poi ridiscendere verso l’arrivo.

Meno brusco ma comunque molto impegnato il percorso “Point to Point”, di 58km. Prima salita quella delle Torricelle, che ricalca esattamente il percorso della cronometro conclusiva del Giro d’Italia andato in scena domenica 30 maggio. Dopo la discesa, si raggiunge Grezzana, dove inizia la prima salita sterrata che conduce in Loc. Case Vecchie, dopo passaggi ripidi e di difficile aderenza. Ultimo tratto molto impegnativo quello che per 7km conduce i concorrenti fino al Ponte di Veja, dove il percorso si ricongiunge con il “Marathon”.

Una corsa insomma che si preannuncia vivace, difficile, impegnativa e, come suggerisce il nome, leggendaria. Sul piatto, un terreno gara ottimale per la sfida al vertice e un percorso selettivo e duro che metterà alla prova amatori e appassionati che vogliono cimentarsi contro se stessi in uno dei percorsi più belli del panorama mountain bike nazionale.

Attivo fino al 6 giugno inoltre il Villaggio speciale che, aperto in occasione del Giro d’Italia, rimarrà in funzione fino alla Gran Fondo Damiano Cunego che andrà in scena, appunto, domenica 6, che darà l’opportunità di immergersi per altri sette giorni nella bellissima atmosfera che Verona ha iniziato a respirare proprio in occasione dell’ultima tappa del giro d’Italia.

Tutte le informazioni sulla gara sono consultabili sul sitto ufficiale <link=’http://www.lessinialegend.it/wms/default.asp?iId=GGHEED’ class=’_blank’>www.lessinialegend.it</link>

Matteo Bellamoli
<mail=’mailto:matteo.bellamoli@giornalepantheon.it’>matteo.bellamoli@giornalepantheon.it</mail>