MASCHI II (GREZZANA): “PARTENZA OK, PUNTIAMO ALLA SALVEZZA”

Buona la prima in casa del Grezzana del presidente Dino De Paoli: gli arancioblù hanno esordito in Coppa vincendo nettamente (4-1) il derby con il Lugo. In porta si è rivisto dal primo minuto Alfredo Maschi, fratello minore di bomber Gustavo dello Zevio, rientrato dal Lessinia dopo la storica promozione in Seconda: “Mi avevano chiesto di restare – spiega l’estremo difensore uruguayano, classe ’87, neodiplomato in odontotecnica e al lavoro ora in un negozio di abbigliamento al Galassia – ma per me era un po’ lontano e impegnativo, tra allenamenti e partite.

In realtà – rivela – mi avevano cercato anche Seregno B.Trento e San Zeno, ma ho preferito aderire al nuovo progetto del Grezzana, che ha richiamato tutti i giocatori in giro in prestito e promosso in prima squadra praticamente metà Juniores, tutti validi visto il secondo posto dell’anno scorso. Adesso siamo tutti del paese o almeno della vallata”.

Giovani e nuovi: cosa vi ha chiesto la società? “Per ora solo la salvezza – dice Alfredo – visto che siamo tutti intorno ai 22-23 anni e abbiamo ancora poca esperienza. Domenica però siamo partiti bene, anche un po’ a sorpresa: il derby è sempre particolare, loro hanno sbagliato un paio di occasioni e per noi dopo il vantaggio la strada è stata in discesa”. Due parole sul nuovo mister Stefano Zanon, salito anche lui dalla juniores: “La prima impressione è buona – svela il portiere – è molto meticoloso e dà spiegazioni su tutto.

Inoltre ha carattere, sembra uno della compagnia ma allo stesso tempo sa comandare e farsi rispettare con autorità”. Dulcis in fundo il fratellone-bomber: “Gustavo è contento di essere rimasto a Zevio. Era corteggiatissimo, ma lì si trova bene e sono sicuro che farà tanti gol anche quest’anno”.

www.pianeta-calcio.it