Lady Rally Verona ancora in prima linea per la lotta alla violenza sulle donne

Nel 2018 il gruppo sportivo ha proseguito il suo lavoro concretizzando una importante donazione per la Casa Rifugio del Centro Petra del Comune di Verona, al termine di una stagione intensa e ricca di collaborazioni. Il 2019 sportivo riparte dal 4° Rally dei Colli Scaligeri in programma questo weekend a Montorio.

Non si ferma l’attività del gruppo Lady Rally Verona. Il gruppo di pilotesse e navigatrici veronesi, impegnato nella diffusione del messaggio contro la violenza sulle donne, ha infatti da poco concluso un 2018 intenso che ha visto le sue portavoce impegnate su più fronti sempre per promuovere l’importante missione che le anima.

L’intensa attività portata avanti nel 2018 ha permesso di realizzare l’obiettivo prefissato a inizio stagione. In occasione delle festività natalizie infatti, il gruppo ha offerto dei doni alle ragazze e alle donne ospiti della Casa Rifugio del Centro Petra del Comune di Verona regalando autentici momenti di festa e di gioia.

Come per lo scorso anno, la raccolta fondi per la Casa Rifugio è proseguita anche nel 2018 con la consegna della cifra raccolta che sarà utilizzata per l’acquisto di beni di prima necessità per la vita di tutti i giorni della Casa Rifugio, un gesto che tende una mano amica a questa realtà dove la creazione di relazioni vere è alla base dell’attività.

La presenza sul campo nel corso della stagione sportiva 2018 ha visto lady Rally Verona impegnata in varie competizioni di rally e slalom sia come equipaggi completi sia come navigatrici su tutto il territorio nazionale.

La stagione sportiva 2019 prenderà ufficialmente il via il prossimo weekend, 6-7 aprile, al 4° Rally dei Colli Scaligeri dove, grazie alla collaborazione degli organizzatori dell’AEFFE Sport & Comunicazione, il 20% delle tasse di iscrizione di tutti gli equipaggi femminili, non solo quelli ufficiali di Lady Rally Verona, sarà donato proprio al Centro Petra del Comune di Verona