I Pulcini del Real Grezzanalugo trionfano al Beppe Viola di Arco

Storica affermazione dei Pulcini 2002 del Real Grezzana Lugo nel prestigioso torneo interregionale intitolato all´indimenticato giornalista Beppe Viola. Sul campo di Bolognano di Arco (Tn), con una vera e propria festa del calcio giovanile, domenica scorsa si sono affrontate le 4 migliori squadre giunte al girone finale del 14° Torneo Pulcini «Città di Arco», rassegna che ha visto al via ben 64 squadre provenienti da Trentino Alto Adige, Veneto e Lombardia, per un totale di più di mille minicalciatori.

Dopo una durissima selezione eliminatoria, durata 4 settimane, si è giunti all’atto conclusivo con il quartetto composto, oltre che dalla formazione della Valpantena, dagli gli altoatesini dello Juventus Club Bolzano, dai gardesani dell’Ac Varonese e dai lagarini della Nuova Alta Vallagarina.

Nel primo match di giornata i ragazzi in maglia arancio-blu hanno affrontato i pari età dell´US Nuova Alta Vallagarina. La partita, tiratissima, è termina con la vittoria del Real Grezzanalugo per 1-0 grazie a una rete realizzata all´ultimo minuto del primo tempo. A seguire è andata in scena la rivincita contro l´AC Varonese, già battuta una settimana prima ad Arco per 7-2.

Anche questa volta i pulcini del mister Marco Scala non hanno tradito le attese aggiudicandosi il secondo incontro per 3-1. Nella finalissima per il titolo contro la quotata Juventus Bolzano la partita si è messa subito male con il gol bianconero realizzato al 5° del primo tempo.
La rappresentativa veronese si è gettata generosamente all´attacco ma alla fine del secondo tempo il punteggio rimaneva ancora sullo 0 a 1.

Gli otto minuti conclusivi sono stati qualcosa di indescrivibile con la i genitori/tifosi arancio-blu hanno proseguito con un forte incitamento una pioggia incessante. Il Real Grezzanalugo ha ritrovato gioco ed energie e con grande caparbietà ha realizza l´uno-due decisivo che vale la conquista definitiva del Trofeo.

“È la prima volta che una squadra veronese arriva in fondo a questa prestigiosa manifestazione e per noi è motivo di grande orgoglio aver centrato questo obiettivo” ha dichiarato il mister dei minicampioni arancio blu “Un grazie di cuore a tutti i dirigenti, tecnici, genitori e accompagnatori che hanno reso possibile il raggiungimento di questo fantastico traguardo. Ma il grazie più grande va ai nostri campioncini in erba per averci regalato cinque domeniche indimenticabili”.

“Anch’io, come Marco, sono felicissimo per il risultato ottenuto, proprio perché questo è il primo frutto della fusione operata la scorsa estate con il Lugo” ha concluso il presidente dell’Union Grezzanalugo, Dino De Paoli “Poi penso ai due nostri dirigenti scomparsi recentemente, Luigino Zanini e Guglielmo Dal Corso: forse, ce l’hanno mandata loro questa benedizione!”

Nella squadra allenata da Marco Scala c’è anche il figlio del presidente De Paoli: “Mio figlio ha fatto anche un gol nella finalissima, ma è la realizzazione di un progetto avanguardistico, al passo con i tempi della crisi, che per la prima volta unisce in Valpantena due grossi vivai, l’aspetto più importante, da sottolineare. E speriamo che il trionfo al Beppe Viola sia solo l’inizio”.

Contributi da <link=’http://www.pianeta-calcio.it’ class=’_blank’>www.pianeta-calcio.it</link> e <link=’http://www.grezzanalugo.it
‘ class=’_blank’>www.grezzanalugo.it</link>

La Redazione