Grezzana e Lugo: completata la fusione calcistica

Dal Corso De Paoli

Aria nuova nella Valpantena calcistica. Dopo l’unione del settore giovanile arriva anche quella delle prime squadre: Real Grezzanalugo e Union Grezzana si fondono mantenendo un’unica rosa che disputerà il campionato di prima categoria. Allenatori saranno Antonio Ferronato e Pietro Bertoldo, l’anno scorso proprio a Lugo dove con i lupi nero verdi hanno sfiorato la promozione in Prima categoria.

La decisione di fondere le due squadre è arrivata lunedì 12 giugno nell’assemblea congiunta dei soci e dirigenti delle due società dilettantistiche del comune di Grezzana. Un punto di arrivo, quindi, di un percorso iniziato cinque anni fa con l’unione del solo settore giovanile delle allora società A.S. Lugo e A.C. Grezzana e culminato ora con la fusione delle prime squadre.

Pietro Bertoldo e Antonio Ferronato

Un percorso sempre in crescita che ha regalato al Polo grandi soddisfazioni: dalla vittoria nel 2013 del “Torneo di Arco” grazie all’annata 2002 alla doppia promozione del 2015 fino al raggiungimento dei Regionali nella categoria Juniores ed ora anche in quella degli Allievi e dei Giovanissimi. Un viaggio reso possibile grazie soprattutto agli staff tecnici che hanno seguito le prime squadre facendo crescere numerosi ragazzi. Ringraziamenti da parte della società anche ai mister Alessandro Menini e Andrea Matteoni e ai loro collaboratori per la conquista delle promozioni e ad Alvaro Aloisi per i risultati raggiunti con il settore giovanile.

“Abbiamo sempre ragionato in un’ottica di polo unico, ma questo passo che ci porta ad avere un’unica prima squadra ci consente di aumentare le risorse da destinare al settore giovanile a fronte anche delle categorie giovanissimi e allievi regionali ottenute quest’anno che vanno ad unirsi a quella degli juniores regionali” commenta  Dino De Paoli, presidente della nuova società “Entro la data prevista dalla Federazione presenteremo la domanda di fusione che vedrà nascere una nuova società che manterrà il nome A.S.D. Real Grezzanalugo“. Il vice presidente sarà Alberto Zanini, il responsabile della prima squadra Domenico Veronesi e quello del settore giovanile sarà Paolo Zanotti.

Giovanissimi Campioni provinciali 2017

Non è la prima volta che le due prime squadre della Valpantena si fondono. Nel 1973-74 dalla fusione tra il Lugo fresco di promozione in Seconda categoria, ma senza campo di gioco, e il Grezzana con una Prima a un po’ traballante, naque il Valpantena. Dirigenza e sponsor lughesi e strutture inserite nel comune principale.

Domenico Veronesi – direttore sportivo

«Ricordo che si cercò di formare una squadra mista per dare lustro al calcio valpantenate» spiegava qualche anno fa il presidente-factotum di allora Natalino Sauro «A Grezzana c’era il campo, e grazie al lavoro dei fratelli Lonardoni, Fausto e il compianto Plinio, eravamo riusciti a provvedere a tutto. Loro due non erano appassionati di calcio, ma quando c’era da darsi da fare per il bene della comunità erano sempre i primi. Ricordo bene quanti sforzi, quanto lavoro e quanti sacrifici insieme, sia per l’illuminazione del campo, che per la costruzione di altri spazi di gioco, fino ad arrivare a tagliare la legna nei boschi per la stufa a legna degli spogliatoi».

Una squadra vivace e pungente quel Valpantena, che militava nel campionato di Prima, che annoverava tra le sue fila giocatori di prima scelta e che al debutto si piazzò secondo dietro all’invincibile Sommacampagna che qualche anno dopo, nel 1977, avrebbe vinto la Coppa Italia dilettanti.

Il capitano e trascinatore di quel gruppo era l’attuale diesse Domenico Veronesi. Un esperimento che durò tre stagioni per poi disciogliersi per mancanza di fondi. Una fine ingloriosa per una squadra competitiva che fece sognare per un biennio l’intera Valpantena e la Lessinia, che accompagnò sul campo di Grezzana atleti di un certo spessore, dal portiere Pisani, scuola Juve, a Walter Bucci e che portò a livelli incredibili l’attenzione e la partecipazione della gente nei confronti di questo sport.

Oggi, nel 2017, ci sono ben altri presupposti e una solidità di intenti e di sinergie ben diverse da allora che fanno ben sperare in un futuro roseo e di successo per la neonata ADS Real Grezzanalugo.