Calcio: la domenica delle squadre di Valpantena e Lessinia

Non cambia la situazione nel girone A di Prima Categoria: la Virtus capolista vince 1 a 0 (gol al 1’ del p.t. di Ghelli) al Tiberghien contro l’ostile Audace e mantiene sempre 1 punto di vantaggio sullo Zevio, ieri vittorioso per 4 a 2 sul campo del Povegliano.

Il S.Anna d’Alfaedo maltratta i cugini del Fane (girone A di Seconda Categoria): 6 a 1 il finale con doppietta di Morandini, e reti di Simone Benedetti, Zaccaria e Samuele Tommasi, Laiti e gol della bandiera per il Fane di Ferrari. Fane sempre penultimo a -6 dalla zona tranquillità e S.Anna ancora al 3° posto a 8 punti dalla vetta.

Colpaccio esterno del Grezzana che espugna il campo dell’Avesa per 3 a 1 con reti di Pia, Dal Forno e Castelli superando in graduatoria l’Alpo Club 98 (girone B di Seconda Categoria) e portandosi al terz’ultimo posto alla rincorsa di un posto buono per la salvezza diretta, che dista ancora 6 punti. Pareggio esterno a reti inviolate per il Lessinia sul campo del Golosine e 6° posto in solitaria con 1 punto di vantaggio sui cugini del Lugo ieri sconfitti per 2 a 0 in casa dal Parona, secondo della classe. Il Corbiolo mantiene il 3° posto nonostante la sconfitta subita sul campo del Quinzano per 1 a 0.

Sconfitta casalinga del Montorio per 2 a 0 contro l’Arso che condanna i ragazzi di Chiecchi al quint’ultimo posto della classifica (girone C di Seconda Categoria), sinonimo di play out, nonostante i margini per riprendersi ci siano grazie anche alla classifica molto corta nelle posizioni davanti.

Perde la vetta del girone D di Terza Categoria l’Ares Calcio, a causa del pareggio casalingo contro la cenerentola Gazzolo,e scivola in 2° posizione a 1 punto dalla nuova capolista Intrepida. Brutta sconfitta interna anche per il Quinto (1 a 0) contro l’Edera Veronetta e 4° posto per i ragazzi di mister Martini, piazza da dividere con i cugini della Juventina, vittoriosi per 2 a 1 contro l’Atlas grazie ai gol di Mazo e Confente. Sconfitta interna per il S.Maria in Stelle (quint’ultimo), 2 a 1 contro la penultima della classe Vestenanova.

Matteo Masotti