Buon esordio stagionale per i veronesi di Pos Corse in Moto 3

Il team motociclistico veronese Pos Corse ha fatto il proprio esordio stagionale nel CIV lo scorso weekend con la tappa di Misano, centrando due ottimi podi.

Positivo il primo weekend della stagione per Pos Corse, impegnata nel Campionato italiano velocità (CIV). La gara 1 di sabato 30 marzo si è svolta tra luci ed ombre; ma domenica in gara 2 è arrivato  il riscatto con due capolavori che li hanno piazzati  sui rispettivi podi.

In Moto 3, gara 1 di sabato da dimenticare per il valenciano Adrian Carrasco che, scattando dalla terza fila, è riuscito a percorrere solo poche centinaia di metri, finendo nella ghiaia, dopo aver perso il posteriore della sua TM, alla seconda curva mentre cercava di rimontare qualche posizione.

In gara 2, domenica, tutta la grinta dello spagnolo viene però alla luce: una partenza leggermente più prudente e un ritmo di gara costante hanno portato, infatti, Adrian a combattere per le prime posizioni e, dopo gli ultimi giri al cardiopalma con sorpassi e controsorpassi, Carrasco e Pos Corse possono festeggiare la conquista del terzo gradino del podio dietro a Surra (secondo) e all’altra TM di Zannoni (primo). Un bilancio positivo dunque, soprattutto per la classe e la grinta dimostrate da Adrian già in questo primo weekend di gare.

Un weekend da incorniciare anche per il giovanissimo Filippo Bianchi, che nella Pre Moto 3, è riuscito a guidare la sua Brevo 250 in gara 1 fino alla quarta casella finale, a un passo dal podio, dopo una gara di studio, alla ricerca ancora di una migliore confidenza con la moto.

Ma è in gara 2, domenica, che il giovane pilota di Lucca completa il proprio capolavoro. Dopo una partenza difficile, che lo vede scivolare addirittura all’ottavo posto, Filippo a quattro giri dalla fine, tira fuori tutti i propri jolly e da stratega incallito risale tutte le posizioni fino al secondo posto finale, dietro al vincitore Lunetta.

«Siamo tutti molto contenti – ha commentato il Team Manager di Pos Corse, Beppe Oliveri – la squadra ed i piloti hanno reagito bene tirando fuori il carattere e la grinta che ci contraddistinguono e che ci hanno fatto risolvere alcuni problemi che si erano presentati in gara 1. Andiamo quindi al Mugello (sabato 27 e domenica 28 aprile ndr) fiduciosi e con un bagaglio di esperienza in più e con la voglia di migliorare ancora».

 

Filippo Bianchi