ATTENTI AL LUGO!

Come crescono i lupacchiotti neroverdi! Il Lugo ha iniziato in salita il nuovo campionato di Seconda categoria (girone C) con due sconfitte, ma si è poi ambientato gradualmente con due pareggi e due vittorie consecutive (derby col Valpantena e a San Michele).

Fortuna? Casualità? Entusiasmo da matricola? Niente di tutto questo. Semplicemente: lavoro. La crescita della squadra lugana è dovuta a un motivo preciso: “Abbiamo completamente cambiato il nostro tipo di gioco” – spiega un soddisfatto presidente Luigino Zanini – “siamo passati dai lanci lunghi al fraseggio, al tentativo di giocare la palla cercando il compagno e l’azione manovrata. Gran merito va a mister Giacomo Cona, perché adesso stiamo giocando veramente bene”.

Domanda scomoda quanto obbligatoria: obiettivo-salvezza da rivedere? “No, rimane. Però potrebbe cambiare il modo in cui raggiungerlo, nel senso che dopo la partenza un po’ spaurita ci stiamo rendendo conto che in questa categoria ci possiamo stare. E nel centroclassifica pure”. Lupacchiotti in senso stretto, vista la giovane età di una prima squadra che rappresenta solo la punta di un iceberg: “Negli ultimi sette anni abbiamo fatto crescere il nostro settore giovanile dai 20 ai 150 ragazzi, ora abbiamo tutte le categorie fino agli juniores.

E parecchi ragazzi interessanti, che tra pochi anni ci permetteranno una prima squadra forte grazie solo a risorse nostrane”. Domenica si va a San Pancrazio: terza vittoria consecutiva? “A dir la verità ci ho pensato…proviamoci!”

Luca Corradi, www.pianeta-caclio.it