Albertazzi vince la causa contro l’Hellas. Ora è un giocatore libero

Albertazzi

Il difensore dell’Hellas Verona Michelangelo Albertazzi vince la causa contro la società di via Belgio e ora è un calciatore svincolato, libero di accasarsi in un altro club.

L’Hellas infatti è stato condannato dal Collegio Arbitrale a risolvere il contratto del difensore corrispondendogli la cifra di 144 mila euro, più il rimborso delle spese legali (circa 40 mila euro), poiché la società gialloblù non ha concretamente attuato la piena reintegrazione del giocatore come da ordine del Collegio.

“Per noi sei fuori” aveva detto lo scorso 6 ottobre il diesse Filippo Fusco al giocatore. Frase registrata da Albertazzi assieme ad altre uscite del direttore sportivo: “Gli allenamenti li gestiamo noi, non partecipi ai ritiri, non partecipi alle riunioni tecniche, alle colazioni, ai pranzi, noi siamo qua, vedi quello che vuoi fare, questa è la storia”.

Albertazzi non ha desistito e, difeso dal legale Mattia Grassani, si è rivolto nuovamente al Collegio arbitrale, che il 30 dicembre gli ha dato ragione.