Al via il Mondiale, senza l’Italia

Oggi alle 17.00 si alza il sipario sul Campionato del Mondo di Russia 2018. A scendere in campo per la partita d’esordio i padroni di casa contro l’Arabia Saudita. Domani tre match, tra cui quello stellare tra Portogallo e Spagna.

Mancano poche ore all’inizio della 21^ edizione del campionato mondiale di calcio di Russia 2018. Alle 17 di oggi, infatti, a Mosca, la partita inaugurale tra i russi padroni di casa contro l’Arabia Saudita.

Sono 32 le squadre pronte ai nastri di partenza. Per un mese, dal 14 giugno al 15 luglio, giorno della finalissima, 64 partite e un unico obiettivo, alzare al cielo la coppa più importante del calcio internazionale.

Tra i protagonisti del Mondiale, come sappiamo, non ci sarà l’Italia, uscita mestamente perdendo lo spareggio con la Svezia che, invece, in Russia ci sarà. L’assenza degli azzurri dalla competizione iridata non si registrava dal 1958.

Il presidente russo Vladimir Putin ieri ha voluto dare il benvenuto a squadre e tifosi con un video-messaggio: «Con immensa gioia riceviamo i rappresentanti della grande famiglia del calcio, vogliamo che questo Mondiale sia una celebrazione piena di emozioni e passione. La Russia ha aperto il suo cuore al mondo».

In Italia tutte le partite dei Mondiali di calcio verranno trasmesse in diretta e in chiaro da Mediaset, che ha ottenuto i diritti di trasmissione al posto della Rai. Nel corso della fase a gironi ci saranno anche quattro partite in un giorno, mentre di norma saranno tre, per poi diminuire a due nei primi turni della fase a eliminazione diretta. Mediaset le trasmetterà principalmente su Italia 1 o su Canale 20 mentre quelle più importanti dei gironi e tutte quelle della fase a eliminazione diretta verranno trasmesse su Canale 5.