A CosmoBike 2019 le stelle di ieri e di oggi delle due ruote

Basso, Gimondi, Moser, Saronni, Argentin, Bugno, Cipollini e la campionessa di mtb Teocchi: sono alcuni dei grandi nomi delle due ruote a pedali che nella due giorni di CosmoBike 2019 alla Fiera di Verona porteranno la storia, i valori e le novità di uno degli sport più amati d’Italia.

Dalla bici da strada fino alla e-bike, passando per la mountain-bike, la bicicletta diventa l’assoluta protagonista di una manifestazione sempre più coinvolgente ed interattiva, in un padiglione dove i visitatori possono testare gli ultimi trend in un percorso ad ostacoli, e all’area Riders of the Future Bike Park  dove i più piccoli proveranno l’emozione di salire sulle due ruote.

Inoltre, la collaborazione tra la Fiera di Verona e La Gazzetta dello Sport realizza il sogni di ogni bike-lover di vivere un fine settimana insieme ai loro campioni preferiti. Sabato 16 febbraio le maglie rosa Giovanni Battagli e Francesco Moser parteciperanno all’inaugurazione (ore 10.30 Gazzetta Talk nel padiglione 4) e alla presentazione delle tappe venete del Giro d’Italia, l’appuntamento sportivo che vedrà nell’Arena di Verona la tappa finale e che li ha visti trionfare rispettivamente nel 1981, nel 1984 e nel 2010.

Occhi puntati invece sul talento emergente nel pomeriggio, con il team Scott che presenta il suo progetto rivolto ai giovani sportivi del domani con un focus su sette giovani campioni accompagnati in un processo di crescita dalle corse giovanili al professionismo.

Passione, valore e storia sono i tre concetti chiave che abbracciano il percorso del mondo della bicicletta. Uno sviluppo, tra tradizione e innovazione, che trova il suo focus sabato alle ore 16, dentro il padiglione 4, nel Forum sull’evoluzione della bici da corsa organizzato da Pinarello spa con la collaborazione di importanti esperti sportivi.

La domenica, il festival della bicicletta indosserà la maglia azzurra in un’iniziativa, targata Maglificio Valcismon, che vuole raccontare la storia di una casacca simbolo per i corridori insieme agli iridati Baldini, Adorni, Basso, Gimondi, Moser, Saronni, Argentin, Brugno e Cipollini.

Ma se la bici da strada ha i suoi grandi beniamini anche gli estimatori dei percorsi meno regolari non possono rimanere delusi. Sempre domenica pomeriggio, all’evento “Il futuro elettrico della Mountain Bike” (padiglione 4), lo storico marchio Bianchi e la campionessa di mtb, Chiara Teocchi, danno vita ad un incontro per parlare del futuro e delle nuove prospettive di questo settore.