A.C. LESSINA DOPO LA SCONFITTA: «DELUSI SÌ, MA NON TROPPO»

New call-to-action

Si è giocata ieri, a Velo Veronese, una partita decisiva per il girone D della Terza categoria. Il “big match” tra l’A.C. Lessinia e l’U.S. Borgoprimomaggio, che alla vigilia si contendevano la testa della classifica, ha suggellato la vittoria degli ospiti con un rocambolesco 4 a 3 in stile Italia-Germania ai Mondiali di Messico ’70.

L’U.S. Borgoprimomaggio, già saldamente al vertice, ha incrementato il suo vantaggio in classifica, ora di 10 punti, nei confronti dei rivali “lessini”: 57 a 47. Un divario amaro da accettare per i giocatori e il presidente della squadra di casa, che fino a ieri potevano vantare di essere l’unica formazione imbattuta di tutti i campionati dilettantistici veronesi. Abbiamo raggiunto telefonicamente Gianfranco Gelmini, il presidente-factotum della società di Velo…

Presidente, ci racconta i punti salienti di questo scontro tra titani?

La partita è stata molto accesa. Il nostro capitano, Federico Alberti, è stato espulso al decimo minuto del secondo tempo, e così, tra ammonizioni, fuori gioco e falli dubbi, è sfumato un match che avremmo meritato di vincere. Penso comunque che la squadra abbia dimostrato il suo valore.

Come vi siete avvicinati alla sfida di ieri?

Non avevamo nessuna paura. I miei giocatori non sono abituati a scendere in campo per pareggiare! Infatti, prima di ieri non avevamo mai perso: sarebbe stato bello mantenere questo primato fino al termine del torneo. La delusione brucia ancor di più se si pensa che il sabato siamo rimasti fino alle due di notte a spalare la neve dal campo di gioco con l’allenatore e i tifosi, a sette-otto gradi sotto zero.

Avete coinvolto addirittura i tifosi per sistemare il campo?

Certo, ogni vittoria della nostra squadra è una vittoria per l’intero paese. C’è talmente tanto entusiasmo per questo progetto nato un anno e mezzo fa, che ci dispiace davvero procurare delusioni ai nostri supporter: quando vinciamo, la dedica va anche a loro, ma le sconfitte, purtroppo, sono altrettanto sentite.

Adesso come si prospetta per voi il campionato?

Siamo tranquilli. Domenica prossima torneremo in campo per vincere, assicurandoci un secondo posto che ci avvantaggerebbe nei Play-off. L’obiettivo per l’anno prossimo è di allestire una squadra che giochi un buon torneo di Seconda categoria.

Paola Peretti
www.giornalepantheon.it